Feste fine anno: l’Italia tira

Feste fine anno: l’Italia tira
Spread the love

Dieci città italiane tra le venti mete più gettonate per le vacanze di Capodanno

Le notte di Capodanno è una festa che molti italiani decidono di trascorrere in famiglia, visitando parenti o amici con cui festeggiare l´ingresso del nuovo anno come confermano le ultime ricerche di aerei per il periodo compreso tra il 27 dicembre 2019 e il 2 gennaio 2020 utilizzando il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it, secondo cui 10 città italiane (Milano, Napoli, Catania, Roma, Palermo, Bologna, Torino, Bari, Venezia e Lamezia Terme) sono risultate tra le 20 mete più ricercate in tutto il mondo dai viaggiatori nostrani.

Jetcost analizza regolarmente le ricerche che vengono effettuate attraverso il suo sito web e l’analisi dei risultati per il periodo di Capodanno indica che le capitali e le grandi città dei principali paesi europei sono, insieme alle città italiane, le destinazioni che occupano le migliori posizioni della lista, Londra (1), Parigi (3), Barcellona (4), Amsterdam (6), Praga (9), Madrid (10), Vienna (12), Lisbona (14), Berlino (16) e Budapest (18).

<<Il 31 dicembre – spiegano da Jetcost -, molte persone vogliono festeggiare l´ingresso del nuovo anno con amici o parenti per passare insieme qualche giorno di festa, e questo spiega il fatto che molti italiani abbiano scelto città del loro paese, senza fare grandi spostamenti all’estero; i viaggiatori hanno optato per le grandi città europee, molto vivaci in questo periodo dell’anno grazie anche ai mercatini di Natale e ai grandi centri commerciali addobbati a festa in cui fare shopping>>.

Queste le destinazioni più ricercate dagli italiani per il periodo di Capodanno:

1. Londra

2. Milano (nella foto)

3. Parigi

4. Barcellona

5. Napoli

6. Amsterdam

7. Catania

8. Roma

9. Praga

10. Madrid

11. Palermo

12. Vienna

13. Bologna

14. Lisbona

15. Torino

16. Berlino

17. Bari

18. Budapest

19. Venezia

20. Lamezia Terme

G. D. su fonte Open Comunicación

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *