Vaccino antinfluenzale, Toti: “Profilassi fondamentale per fasce a rischio e per chi ricopre ruoli sensibili”

Vaccino antinfluenzale, Toti: “Profilassi fondamentale per fasce a rischio e per chi ricopre ruoli sensibili”
Spread the love

Anche quest’anno vaccinazione offerta ai dipendenti, focus su chi svolge attività col pubblico o impegnato in lotta al Covid-19

Altre   https://www.redazionenews.it/attualita/2020/10/06/vaccino-antinfluenzale-savona-sara-gratis-per-chi-ha-piu-di-60-anni-e-bimbi-da-6-mesi-a-6-anni/

“In Liguria è partita la campagna per la vaccinazione antinfluenzale – ricorda il governatore Giovanni Toti – con un mese di anticipo rispetto agli anni passati: il nostro obiettivo prioritario in questa fase è tutelare le persone più fragili.

Per questo abbiamo acquistato oltre 500 mila dosi di vaccino, il 50% in più dell’anno scorso, con l’opzione per ulteriori 100 mila. Come sempre il vaccino è gratuito per le categorie a rischio e per gli over 65. Ma non solo: abbiamo stanziato 2,5 milioni di euro per estendere la gratuità anche alle fasce 60-64 anni e per i bimbi tra i 6 mesi e i 6 anni.

Vaccinarsi è importante – prosegue Toti – anche per chi ricopre ruoli sensibili: il personale sanitario, le forze dell’ordine, chi lavora al servizio del pubblico, chi svolge servizi essenziali durante i periodi festivi. Per questo, come indicato dal ministero della Salute, anche quest’anno abbiamo rinnovato l’invito alla vaccinazione gratuita anche ai nostri dipendenti, in particolare a chi svolge un’attività a contatto con i cittadini o è impegnato, per il proprio ruolo, nella lotta al virus.

A novembre – conclude il presidente della Regione Liguria – cederemo una parte dei vaccini acquistati anche alle farmacie in modo che chiunque, anche coloro che non rientrano nelle categorie a rischio, possa vaccinarsi. Non è un obbligo ma un consiglio: quest’anno più che mai è importante per aiutare i nostri medici nelle diagnosi del Covid, per evitare complicanze che possono obbligarci a un ricovero e soprattutto per la nostra salute e quella dei nostri cari”.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *