La Liguria vuole disciplinare l’uso dei monopattini

La Liguria vuole disciplinare l’uso dei monopattini
Spread the love

Il consiglio regionale ha approvato l’ordine del giorno 199, presentato da Stefano Mai (Lega Liguria-Salvini)

Il consiglio di martedì 6 aprile, 17 voti a favore (maggioranza) e 9 astenuti (minoranza), “impegna la giunta ad attivarsi presso ogni sede competente affinché vengano approntati al più presto interventi per un’adeguata regolamentazione dell’uso del monopattino, siano allestite le adeguate infrastrutture per consentire l’utilizzo del mezzo in sicurezza e un’opportuna preparazione dei fruitori del monopattino come mezzo di locomozione”.

Mai ha ricordato nel documento i due gravissimi incidenti accaduti a Genova, così come ha precisato che Pd e Movimento5Stelle, forze di maggioranza del precedente governo Conte, con la legge 160 del 2019 e la legge n.8 del 2020 avrebbero, di fatto, equiparato i monopattini elettrici ai velocipedi consentendone la circolazione su strada.

In tal modo centinaia di milioni di euro – riporta il testo – sono stati sperperati dal Governo per l’acquisto di questo nuovo mezzo di locomozione che ha invaso le nostre città senza norme adeguate che ne regolamentino l’uso.

L’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone ha ricordato che la competenza, in materia regolamentare, è statale e comunale, mentre spetta alla Regione la programmazione e il cofinanziamento per realizzare piste ciclopedonali percorribili anche con i monopattini. L’assessore si è dichiarato a favore dell’ordine del giorno.

Lilli Lauro (Cambiamo con Toti presidente) si è espressa a favore dell’ordine del giorno sottolineando la pericolosità dei monopattini, in assenza di adeguate normative.

Selena Candia (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha sottolineato l’importanza di agevolare ogni forma di mobilità sostenibile, purché avvenga – ha detto – in totale sicurezza.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *