La Liguria che riparte. Di corsa, da Ponente a Levante, un successo sociale

La Liguria che riparte. Di corsa, da Ponente a Levante, un successo sociale
Spread the love

150 runners, 25 società sportive e 31 amministrazioni, 18 imprese artigiane incontrate e durante il percorso

La Liguria che riparte. Di corsa è arrivata ieri, domenica 9 maggio, alla Spezia, ore 17.55.

Ieri alla Spezia la fine del percorso partito da Ventimiglia per La Liguria che riparte. Di Corsa, una staffetta benefico promozionale, organizzata da Asd RunRivieraRun, per una ripartenza che coinvolge Sport, Sviluppo Economico, Sociale, turismo ed Istituzioni.

273 km di emozioni, di fatica, di entusiasmo nei quali 150 Runners di 25 società liguri, donando a favore di Airc attraverso il progetto Run4Hope, hanno completato un percorso che rappresenta l’immagine della nostra fantastica Regione, unica per conformazione e paesaggi.

“Noi di Genova Liguria Film Commission ci siamo occupati della regia, delle riprese sportive ed istituzionali, con le nostre imprese del Pacc, e di formazione in situazione, con la presenza di quattro allievi che hanno potuto lavorare su campo.

Grazie all’organizzatore Asd RunRivieraRun per averci coinvolto in questo importante ed unico progetto, Confartigianato Liguria per il Coinvolgimento delle aziende di diversi settori, a Fidal e Coni per il patrocinio morale, e Genova Rent per il supporto logistico.

Voglio inoltre ringraziare anche il presidente Giovanni Toti di Regione Liguria per il patrocinio e il videomessaggio a sostegno dell’iniziativa”. Commenta Cristina Bolla, presidente Glfc.

Le Amministrazioni che hanno dato adesione alla tappa istituzionale, donando un prodotto rappresentativo del territorio che ha dato vita al Paniere di Liguria, sono state: Ventimiglia, Vallecrosia, Bordighera, Ospedaletti, Sanremo, Arma di Taggia, Imperia, Cervo, Andora, Alassio, Albenga, Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Borgio Verezzi, Finale Ligure, Savona,  Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Genova, Bogliasco, Sori, Recco, Santa Margherita, Rapallo, Chiavari, Sestri Levante, Beverino, Riccò del Golfo e La Spezia.

Anche le 18 aziende di Confartigianato hanno partecipato al Paniere di Liguria, tra queste: Azienda Agricola Spagnoli, Besio Amaretti, Birrificio del Golfo, Biscottificio Giordano, Bricco Eraldo, Capriccio Gelateria, Crastan Caffè, Cremeria delle erbe, F.lli Priano di Priano Paolo & C., Frantoio Lucchi & Guastalli, GG Arte Ceramica Pegli, I giardini di Marzo, I solitari, Il giardino delle dalie, La Rouche, Mambrin Pasticceria, P.articelle, Pasticceria Adriana di Vallecrosia, Scuola di ceramica dell’Associazione Ceramisti di Albissola.

 

G. D. (foto Claudia Oliva)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *