Federalberghi Savona ha incontrato il ministro del Turismo Garavaglia

Federalberghi Savona ha incontrato il ministro del Turismo Garavaglia
Spread the love

Loano ha ospitato un incontro tra gli operatori del settore e il ministro del Turismo Massimo Garavaglia

Per Federalberghi Savona erano presenti il vicepresidente Mario Parodi e il consigliere Giuseppe Altamura. I rappresentanti savonesi hanno chiesto al ministro un intervento immediato per aiutare la categoria in un territorio, come quello Savonese, che vive di turismo.

Viabilità, Recovery Fund, aiuti al settore. le priorità chieste al Governo

«Siamo alle porte della stagione e l’aspetto determinante è sciogliere il nodo della viabilità – spiegano Altamura e Parodi -.

Accade davvero ed è per noi inaccettabile che i turisti, che hanno sempre scelto il Savonese, oggi disdicano le prenotazioni e preferiscano la Romagna, perché impiegano cinque ore per raggiungere la Liguria da Milano. La viabilità è il problema da risolvere subito.

Poi – proseguono – occorre affrontare il tema degli aiuti destinati alle nostre aziende: chiediamo un supporto per ripartire e che il Recovery Fund sia rivolto principalmente alle attività turistiche con sgravi fiscali e fondi per nuove assunzioni, fortemente diminuite negli ultimi mesi.

Sarebbe importante detassare il costo dei lavoratori alle aziende, in modo da favorire le assunzioni, quindi far crescere l’economia di settore.

Terzo punto, ma non meno importante, è la necessità di garantire aiuti alle imprese turistiche. Mancano incentivi da vent’anni: l’ultima legge in materia risale al 2008.

Abbiamo sempre dovuto contare solo ed esclusivamente sulle nostre forze, ora da soli non ce la facciamo più – hanno concluso Altamura e Parodi -, nonostante ci siano imprese che vogliono investire per superare la crisi legata alla pandemia e guardare avanti.

Gli alberghi stanno riaprendo, siamo pronti ad accogliere i turisti».

Il ministro ha ascoltato con estrema disponibilità le richieste e si è impegnato.

<<Serve un’ottica lungo respiro ma anche immediata – spiega Garavaglia -. Lungo respiro con gli investimenti del Recovery che è molto importante, così come ferrovie e anche autostrade.

Però nell’immediato occorre trovare una soluzione per le autostrade. Con un minimo di organizzazione – conclude – occorre limitare il disagio per i turisti>>.

 

G. D.

Ripresa economica. Le imprese del turismo in piazza Sisto a Savona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *