Attualità: Chi decide se posso morire?

Morte assistita o fine vita

C’è un signore, o anche una signora, in un letto che soffre. E’ cosciente, maggiorenne e vaccinata, soffre le pene dell’inferno in attesa che quelle pene cessino solo con la morte. Chissà… forse soffrirà ancora un giorno, un anno, dieci anni, e all’Inferno, quello vero, sogna di andarci il più presto possibile. Ma non dipende da lei, no! Dipende dai vescovi, dai medici, dai politici, e tutti parlano parlano parlano… certo che se dipendesse dalla Magistratura gli farebbe il favore di decidere di non decidere.

E nel frattempo quella creatura (creatura? Forse indegna di essere tale perché vorrebbe la morte?) soffre. Ma i vescovi, medici, politici, sanno cosa è la sofferenza di un malato terminale, lucido?

Una cosa è certa che per tanto brutto sia il vero Inferno, quello che vive quel signore è certamente peggio!

G. D.