Cronaca: Vervoort "decide" di morire

Marieke Vervoort ha deciso di andarsene

Il suo calvario era iniziato fin da quando aveva 14 anni. Marieke Vervoort era stata colpita da una malattia degenerativa ai muscoli che le procurava forti dolori: ricoveri, gambe paralizzate, attacchi epilettici.

Grazie allo sport la sua triste esistenza ha avuto alcuni momenti di gioia e di serenità: medaglie d’oro e d’argento alle Paralimpiadi 2012 e 2016. E proprio in quest’ultima di Rio annunciò di aver firmato per l’eutanasia, in Belgio è legale, e che vi sarebbe ricorsa quando i dolori fossero diventati insopportabili.

Ieri. 22 ottobre, grazie alla “morte serena” ha messo fine alle decennali sofferenze.

Era nata il 10 maggio 1979. R.I.P.

 

G. D.