Sport: L'allenatore della Juventus mette in crisi il giornalismo

Allenatore Juventus: Sarri, Guardiola 

e qualche ferito!


 Ebbene sì, siamo alla frutta. In un Paese cosiddetto in crisi, l’argomento primario è quando arriva Sarri alla Juve. Ieri, oggi, domani, magari Guardiola dopodomani


Il popolo sportivo è diviso: giornalisti, giornali, tv, sono su Sarri, fonte unica (?). Tifosi bianconeri (sperare non costa nulla) tutti su Guardiola, grazie ai social e alle news di alcuni giornalisti (una è molto brava e puntuale nelle sue disamine @aliasvaughn  non è giornalista sportiva - un caso?).

Quel che è certo che chiunque arrivi alla Continassa, il campo della comunicazione lascerà feriti e contusi. Già il clima che si è creato fra le fazioni non è professionale, poiché alcuni giornalisti volutamente ignorano o quantomeno evitano informazioni, addirittura altri scrivono tweet e poi li cancellano poiché falsi. Il lavoro del giornalista è informare, quindi o fai un articolo di opinione, che è la tua, oppure attieniti alle fonti che vanno sempre verificate. Ecco perché, comunque vada, certi giudizi sui mass media cambieranno da parte dell’utenza!

I complimenti vanno in ogni caso alla squadra torinese che ha saputo nascondere i propri movimenti. Trattasi di società quotata in borsa che non può dare corda a false notizie. Infatti l’unica dichiarazione è del direttore sportivo Fabio Paradici che conferma di essere su più profili per la guida tecnica. Papale papale, altro che aggiotaggio!

Comunque, per chi non mi avesse ancora letto nei giorni scorsi: anche oggi Sarri arriva domani.

Come, io? Sono al mare, chissà che l'orizzonte non mi riservi una apparizione.

 

G. D.