Attiva la 1^ squadra di Protezione Civile Savonese contro la Vespa Velutina

Attiva la 1^ squadra di Protezione Civile Savonese contro la Vespa Velutina
Spread the love

La squadra di sei volontari è di Garlenda, dopo un corso è abilitata a neutralizzare i nidi

Savona – Già nel mese di marzo la Protezione Civile di Garlenda ha promosso e coordinato una campagna di trappolaggio mirata a catturare le regine di Vespa Velutina, che ha coinvolto i cittadini del comune particolarmente sensibili a problematiche di tipo ambientale.

Il calabrone asiatico rappresenta una seria minaccia per la biodiversità in quanto assedia gli alveari a caccia delle api che smettono di uscire per raccogliere il cibo necessario a nutrire la loro famiglia: la colonia si indebolisce pericolosamente e riduce la propria importante attività di impollinazione, dalla quale dipende la capacità riproduttiva di tantissime specie di piante.


Chi desiderasse maggiori informazioni in merito a questo tema può visitare i siti: https://parconaturalealpiliguri.it/vespa-velutina/        http://www.stopvelutina.it/


Da qui l’idea di un gruppo di volontari di protezione civile di fornire un contributo attivo nella lotta alla diffusione di questa specie aliena e hanno frequentato un corso specifico organizzato da Api Liguria.

Sono sei i volontari che formano la prima squadra di protezione civile nella provincia di Savona: Omar Alessi, Alberto Bronda, Davide Dicerto, Gianluca Fragapane, Nicola Meli e Dario Urselli.


Per segnalare la presenza di nidi di Vespa Velutina è possibile, in alternativa:

  • inviare una email a salasituazione@parconaturalealpiliguri.it
  • contattare la sala operativa regionale al numero 010.548.46.00
  • contattare il referente operativo della squadra di Protezione Civile di Garlenda al numero +393480307262

La squadra è ufficialmente incaricata dall’Ente Parco Alpi Liguri alla neutralizzazione dei nidi di Vespa Velutina, quindi attiva e pronta ad intervenire grazie al contributo di Alpa Miele Liguria.

<<Con l’arrivo del freddo le regine di Vespa Velutina lasceranno il nido per trovare un luogo adatto dove superare l’inverno – spiegano i volontari -, sarà quindi necessario con l’inizio di novembre rispolverare le trappole utilizzate in primavera per catturare gli esemplari alla ricerca di zuccheri: chi non le ha e vuole dare il suo contributo può ritirare le trappole in Comune>>.

 

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *