Genova brevi. Furti, evasione, assembramento, chiusura locale, spaccio

Genova brevi. Furti, evasione, assembramento, chiusura locale, spaccio
Spread the love

Cinque operazioni della Polizia di Stato di Genova

Ruba al supermercato. Arrestato – Via Anfossi, ore 14.10

Preso mentre si stava allontanando dal supermercato “Conad” con un carrello pieno di prodotti cosmetici nascosti sotto alcuni borsoni.

I poliziotti dell’Upg ieri pomeriggio hanno arrestato un tunisino di 22 anni pregiudicato ed irregolare in Italia, per tentato furto aggravato.

L’ingente valore della merce, 572 euro, e i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio gli costeranno un processo per direttissima.

Evade dai domiciliari e ospita uno spacciatore in casa sua. Arrestato – Cornigliano, ieri

28 anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, contro la persona e inerenti agli stupefacenti, è evaso dai domiciliari.

Quando la Polizia di Stato lo ha ripreso e riportato a casa, scopre che sta ospitando uno spacciatore pregiudicato. A quel punto gli agenti del Commissariato Cornigliano lo hanno arrestato.

La Corte di Appello di Genova ha richiesto e ottenuto l’aggravamento della misura cautelare, e gli stessi poliziotti hanno condotto il 28enne in carcere.

Somministra bevande al banco, sanzionato gestore di un bar. – Via Bandi, ore 17.40

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Upg transitando a piedi in Via Bandi, hanno notato un assembramento di persone davanti ad un bar, già segnalato come luogo di ritrovo di spacciatori e pregiudicati.

Sbirciando dalla vetrina hanno visto all’interno due uomini che stavano consumando al banco e altri due comodamente seduti ad un tavolino a chiacchierare.

Invitati a recarsi all’esterno per garantire il rispetto delle norme anti covid, i clienti si sono innervositi manifestando con frasi maleducate il loro dissenso.

Dopo i controlli successivi gli agenti hanno appurato che due avventori avevano precedenti per spaccio e che il gestore del bar non aveva rispettato alcun protocollo anti contagio.

Al titolare della licenza è stata imposta la chiusura dell’attività per 5 giorni.

Entra in un’officina e tenta di rubare su un’auto in riparazione – Via Canobbio, ore 16

La polizia di stato ha denunciato un siriano di 20 anni, senza fissa dimora, pregiudicato e irregolare sul territorio, per tentato furto aggravato.

Gli agenti del Commissariato Prè ieri pomeriggio sono intervenuti presso un’autofficina dove era stato trovato il 20enne intento a rubare all’interno di un’autovettura in riparazione.

Il ragazzo, già noto agli operatori poiché solito vivere di espedienti, è stato visto dai dipendenti mentre rovistava all’interno della Smart di un cliente.

Spacciano droga a Sampierdarena, denunciato – Piazza Montano, ore 22.50

Gli agenti del commissariato di Cornigliano hanno denunciato due pregiudicati nigeriani, di 27 e 32 anni, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I due sono stati controllati mentre stazionavano in Piazza Montano fuori dagli orari consentiti.

Il più giovane, apparso troppo nervoso, ha cercato di disfarsi di un oggetto occultato all’interno del calzino. Immediatamente recuperato dagli agenti è risultato contenere 8 involucri di marijuana per un peso di 9 grammi.

Anche nelle calze del connazionale sono state rinvenute due dosi della stessa sostanza. Sequestrati inoltre 95 euro in banconote di piccolo taglio.

 

G. D.

Prostituta accoltellata nel 2020 a Sampierdarena, arrestato un 64enne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *