Porto Genova. Beccata all’imbarco con 100mila euro non dichiarati

Porto Genova. Beccata all’imbarco con 100mila euro non dichiarati
Spread the love

Adm e Guardia di Finanza bloccano una donna olandese diretta in Tunisia

Controllando le operazioni di imbarco su una nave in partenza per la Tunisia, i finanzieri del II Gruppo Genova ed i funzionari Adm di Genova 1, hanno fermato una signora. La stessa era in possesso di 100.000 euro non dichiarati e occultati tra i bagagli a mano.

Alla passeggera, di nazionalità olandese, sono stati sequestrati 45.000 euro, corrispondente al 50% del quantitativo di valuta trasportata eccedente rispetto a quanto consentito dalle leggi in materia valutaria.

La normativa ha come obiettivo quello di controllare la regolarità dei flussi valutari, sia in entrata che in uscita dal territorio dello Stato. Infatti vi è l’obbligo di dichiarare il denaro contante superiore a 10.000 euro.

Sono attualmente in corso ulteriori approfondimenti per accertare la sussistenza di un eventuale traffico transfrontaliero di valuta.

 

G. D.

Colpo nel Porto di Genova: preso latitante internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *