Genova brevi. Preso pusher del quartiere, dall’hotel al carcere, gelataio con 10 kg. di droga

Genova brevi. Preso pusher del quartiere, dall’hotel al carcere, gelataio con 10 kg. di droga
Spread the love

Tre operazioni della Polizia di Stato del capoluogo, di cui due relative a importanti inchieste contro lo spaccio di stupefacenti

Sestri: rifornisce gli spacciatori del quartiere, arrestato giovane pusher

La Polizia di Stato ha arrestato un 24enne nato in provincia di Alessandria per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio

Gli agenti del Commissariato Sestri per alcune settimane si sono appostati in alcuni punti strategici del quartiere ed hanno avuto la conferma che in uno stabile vicino via Sestri c’era un intenso “viavai”, non solo di consumatori, ma anche di piccoli spacciatori.

Ad abitare al primo piano del palazzo il 24enne, conosciuto dagli agenti come frequentatore dell’ambiente del piccolo spaccio sestrese nonché già sottoposto ad una misura di sicurezza che gli impone orari ed obblighi da rispettare.

Il ragazzo prima di venire associato al carcere di Marassi ha detto agli agenti “Questa volta siete stati più bravi voi”

Ieri pomeriggio, gli investigatori hanno deciso di intervenire. Nel momento in cui hanno visto uscire dall’abitazione un giovane, già noto come piccolo spacciatore, i poliziotti si sono qualificati, ma li ha spintonati e si è dato alla fuga.

Giunto sul ponte Chiaravagna, poco prima di venire raggiunto, ha buttato nel torrente un involucro, che recuperato dagli operatori, è risultato contenere circa 22 grammi di hashish. Il fuggitivo, un 19enne pugliese, è stato denunciato e la sostanza stupefacente sequestrata.

Scattata la perquisizione a casa del 24enne, gli operatori hanno trovato e sequestrato 8 panetti di hashish per un totale di 350 grammi, oltre a bilancini e 100 euro.

Il ragazzo prima di venire associato al carcere di Marassi ha detto agli agenti “Questa volta siete stati più bravi voi”

Vuole dormire in hotel invece va a soggiornare in carcere – Via Doria, ore 2

La Polizia di Stato di Genova ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione a carico di una cittadina rumena di 56 anni.

La notte scorsa notte aveva preso alloggio in un hotel del Centro da cui è giunto in Questura un “alert alloggiati” a suo carico relativo al provvedimento di esecuzione di pene accessorie di tre anni e tre mesi e mezzo.

I poliziotti dell’Upg si sono recati all’hotel e hanno accompagnato la donna, pluripregiudicata per reati contro il patrimonio, presso il carcere di Pontedecimo.

Arrestato spacciatore trovato in possesso di 10 kg. di hashish – Quartiere San Fruttuoso, maggio

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un cittadino albanese di 32 anni nella flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente al fine di spaccio.

Il personale del Commissariato Prè, durante lo svolgimento di servizi contro lo spaccio nel centro storico, ha avuto informazioni circa un ragazzo che riforniva alcuni pusher nella zona ricompresa tra via Prè e via San Luca.

Il giovane veniva indicato come il “gelataio”, poiché in alcune occasioni si è presentato agli appuntamenti a bordo di un furgone portagelati.

Lo stesso è risultato poi essere proprio il gestore di una nota gelateria del levante genovese, meta di numerosi turisti soprattutto nel periodo estivo

Nel mese di maggio 2021 è stato individuato, nella delegazione di San Fruttuoso, un laboratorio preso in affitto da terze persone legate all’attività alimentare del soggetto.

Nel periodo monitorato dalla squadra investigativa è stato notato l’uomo entrarvi più volte a settimana, fatto che ha reso plausibile l’ipotesi secondo la quale nel locale potesse essere occultato lo stupefacente destinato agli spacciatori.

Lo scorso 5 maggio i poliziotti del Commissariato, appostati nei pressi del laboratorio, hanno visto il 32enne giungere a bordo di un’autovettura e, una volta sceso, guardarsi intorno per verificare che non fosse seguito o controllato, per poi entrare nel locale chiudendo la porta.

Dopo circa 5 minuti è uscito per risalire sull’autovettura e dirigersi verso centro città. Fermato dopo pochi istanti e interrogato se avesse con sé dello stupefacente, ha prelevato da sotto il sedile del passeggero due confezioni di hashish a forma di parallelepipedo.

Una confezione comprendeva tre panetti e l’altra due, entrambi fasciati con nastro da pacchi e cellophane trasparente. I due involucri, analizzati successivamente presso il Grps, risultavano essere effettivamente hashish per un peso lordo di 505,04 grammi.

La successiva perquisizione del locale ha permesso di recuperare altri 10 chilogrammi della stessa sostanza suddivisi in confezioni a forma di parallelepipedo, fasciate con cellophane trasparente e nastro marrone da pacchi

 

G. D.

Genova brevi. Furti, evasione, assembramento, chiusura locale, spaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *