Genova. Vendita cellulari rubati. Minaccia tre cittadini con due coltelli

Genova. Vendita cellulari rubati. Minaccia tre cittadini con due coltelli
Spread the love

Polizia di Genova prima sorprende due algerini nel tentativo di vendere cellulari a ragazzini, poi disarmano un 62enne che minacciava i passanti con grossi coltelli

Cercano di vendere cellulari rubati. Due denunciati – Via Prè ore 12

La Polizia di Stato ha denunciato ieri mattina due algerini di 29 e 33 anni per il reato di ricettazione.

Gli agenti del Commissariato Prè, durante un servizio di controllo delle persone sottoposte a misure di Prevenzione e Sicurezza, hanno notato in via Prè i due algerini intenti a mostrare alcuni cellulari a dei ragazzini come se dovessero venderli.

Immediatamente fermati i due giovani sono stati trovati in possesso di 8 telefoni cellulari di varie marche di cui non hanno saputo giustificare il possesso.

I due algerini, già denunciati per furto aggravato e ricettazione in concorso in data 10 luglio dalla Municipale di Genova, sono stati così accompagnati in Questura e denunciati.

Minaccia con coltelli tre cittadini. Denunciato – Piazza Piccapietra ore 19

La Polizia di Stato ha denunciato ieri sera un cosentino di 62 anni per il reato di minaccia aggravata e possesso di armi.

L’uomo, per futili motivi e con in mano due grossi coltelli da cucina, ha minacciato tre cittadini che stavano attraversando piazza Piccapietra.

Grazie al pronto intervento degli agenti di una volante dell’Upg il 62enne è stato disarmato.

L’uomo con diversi precedenti di Polizia, con a carico un Avviso Orale del Questore di Genova ed un divieto di possedere o utilizzare armi, anche giocattolo, strumenti in gradi di nebulizzare liquidi nonché prodotti pirotecnici, è stato accompagnato in Questura e denunciato.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *