Da Reggio Emilia a Genova per l’esame di guida al posto di un altro

Da Reggio Emilia a Genova per l’esame di guida al posto di un altro
Spread the love

La polizia stradale di Genova esegue un arresto in flagranza

Il fenomeno delle patenti false è un reato che la Polizia stradale tiene sotto controllo, infatti nel pomeriggio del 2 settembre, è stato sorpreso un 30enne di nazionalità straniera residente a Reggio Emilia che si era presentato presso una scuola guida di Sestri Levante per sostenere l’esame pratico della patente di guida al posto di un connazionale.

Il giovane che aveva già superato con esito positivo la prima prova teorica a quiz al posto del conterraneo, non sapeva che gli operatori della Polizia Stradale si erano già attivati per smascherare l’imbroglio ed erano pronti a coglierlo in flagranza di reato nella seconda prova.

L’acquisizione dei documenti mostrati dall’uomo ha permesso poi di rintracciare il vero candidato che è stato denunciato in concorso per sostituzione di persona.

La presenza di numerosi precedenti specifici e la gravità del fatto dovuta agli evidenti potenziali rischi relativi alla sicurezza stradale, hanno consentito di applicare nei confronti del 30enne la misura coercitiva dell’arresto per il reato di false attestazioni al pubblico ufficiale, oltre alla denuncia per sostituzione di persona.

Il tempestivo intervento della Polizia Stradale, da anni impegnata nel contrasto al fenomeno criminoso delle patenti false, anche con strategie di collaborazione con gli Uffici di Motorizzazione Civile presenti sul territorio, ha consentito di interrompere il disegno criminoso, confermando ancora una volta quanto sia importante il quotidiano impegno della Polstrada nel settore, al fine di ridurre i rischi derivanti dalla presenza di persone impreparate alla guida che mettono a repentaglio la sicurezza della circolazione stradale.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *