Riviera savonese a tappeto per la movida, 18 pattuglie impegnate, 37 posti di controllo, arresti e denunce

Riviera savonese a tappeto per la movida, 18 pattuglie impegnate, 37 posti di controllo, arresti e denunce
Spread the love

Sequestrati a villeggianti cocaina ad Albenga, un coltello a Loano, arresto a Borghetto S. Spirito

Da giovedì notte fino a domenica 18 pattuglie di carabinieri si sono alternate nello specifico controllo della Movida sul tratto di costa tra Albenga e Finale Ligure.

37 posti di controllo sui diversi lungomare e principali assi viari di collegamento tra le cittadine rivierasche. 12 perquisizioni veicolari e personali che hanno portato all’arresto di un pregiudicato 29enne di Borghetto S. Spirito, al sequestro di diverse dosi di cocaina ed un coltello a serramanico.

Per il possesso di parte della sostanza stupefacente è stato segnalato alla Prefettura un 29enne di Milano che ad Albenga è stato sorpreso con cocaina addosso durante un normale controllo dei Carabinieri con le unità cinofile antidroga.

Altri sequestri di droga sono stati effettuati un po’ ovunque in tutta la riviera nei confronti di giovani vacanzieri. Decine le sanzioni amministrative comminate per ubriachezza nei confronti di cittadini colti in alterazione psicofisica da uno smodato uso di sostanze alcoliche.

Il coltello a serramanico, è stato sequestrato ad una pregiudicata 55enne di Milano, mentre si trovava sul lungomare di Loano. I carabinieri sono intervenuti sul posto a seguito di una segnalazione al 112 per una rissa. Un gruppo di persone è stato identificato e controllato dai militari. Tra questi si trovava la cittadina lombarda che, perquisita sul posto, è stata trovata in possesso ingiustificato del coltello ed è stata pertanto denunciata all’Autorità Giudiziaria.

L’arresto, invece, è maturato a seguito di una intensificazione di tutti i soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale. Nel corso del week end sono stati ripetutamente controllati 68 persone tra arrestati domiciliari, in detenzione domiciliare, in sorveglianza speciale e in affidamento in prova ai servizi sociali con obbligo di permanere in casa nelle ore notturne.

Il pregiudicato di Borghetto Santo Spirito è stato tratto in arresto dalla locale Stazione Carabinieri in quanto colto in violazione degli obblighi cui era sottoposto. A termine degli accertamenti è stato condotto nel carcere di Sanremo dove continuerà ad espiare la propria pena, a seguito di una condanna inflittagli dal Tribunale di Savona per la commissione di reati contro il patrimonio.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *