Furto a Millesimo, chiede di controllare il green pass ma ruba gioielli e soldi

Furto a Millesimo, chiede di controllare il green pass ma ruba gioielli e soldi
Spread the love

E’ successo stamane in via Trento e Trieste ad una signora anziana

Un uomo, altezza 1.60 circa, con cappellino bianco e visiera, si è presentato in casa di una signora quale finto incaricato del Comune di Millesimo per controllare il green pass in quanto ci sarebbero stati tre casi gravi di Coronavirus, e di volerle fornire dei guanti in lattice per poter uscire in sicurezza.

E’ iniziata così la brutta avventura della pensionata che vide da sola in via Trento e Trieste poiché vedova.

Una volta all’interno dell’abitazione l’uomo ha detto all’anziana che doveva disinfettare la casa a causa della pandemia e che avrebbe dovuto iniettare un liquido nelle mura ma che questo liquido avrebbe potuto sciogliere i gioielli e bruciare il denaro. L’anziana, intimorita dalle parole dell’uomo, seguendo le sue istruzioni, ha aperto la cassaforte, chiuso le tapparelle ed è uscita di casa.

Il dopo è tutto facile per l’uomo che ha arraffato quanto poteva: dai gioielli ai contanti, oltre 10mila euro in contanti, poi fuggendo facendo perdere le proprie tracce.

Sono in corso le indagini dei carabinieri di Millesimo per risalire all’autore del furto ma finora hanno dato esito negativo. Mentre la conta dei danni va dai 15 ai 20mila euro circa, senza alcuna copertura assicurativa.

<<Si ribadiscono le stesse raccomandazioni fatte la volta precedente e soprattutto di non tenere troppo denaro in contante – ricorda il Comandante Ten. Coll. Riccardo Urcioli -.

Nel caso si dovesse venire contattati da persone il cui atteggiamento può sembrare dubbio, si consiglia sempre di contattare un familiare per telefono oppure un vicino. Insomma, qualcuno che sia conosciuto e che possa aiutare.

Si ricorda – conclude Urcioli – che queste persone colpiscono di solito nelle abitazioni isolate e che quindi è buona norma cercare di avere sempre a portata di mano un contatto di pronta reperibilità>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *