Covid cluster La Spezia. Aggrediti il sindaco Peracchini e l’on. Paita mentre erano in diretta su LA7

Covid cluster La Spezia. Aggrediti il sindaco Peracchini e l’on. Paita mentre erano in diretta su LA7
Spread the love

L’aggressione ha coinvolto anche la troupe de “L’aria che tira”

Mentre erano in onda su LA7, il sindaco di Spezia e la deputata di Italia Viva sono stati avvicinati da una signora che li ha affrontati pesantemente lamentando le continue ordinanze e l’uso dei dispositivi anti contagio. L’immediato intervento della polizia locale ha evitato il peggio.

<<Mentre ero in diretta su “L’aria che tira” – afferma il sindaco di Spezia Pierluigi Peracchini – per un approfondimento sul Coronavirus alla Spezia io, l’onorevole Paita (nella foto) e tutta la troupe giornalistica siamo stati aggrediti verbalmente da una signora in stato di alterazione che metteva in discussione le ordinanze e le misure di prevenzione anche più banali, quali l’uso della mascherina.

Vorrei esprimere la mia solidarietà a tutti coloro che erano con me e ringrazio la Polizia Municipale che è intervenuta prontamente. Questa potrebbe essere la conseguenza di mettere tutto in discussione, persino i provvedimenti più semplici come l’utilizzo della mascherina, con il rischio che questa discussione infinita possa portare a una pressione sociale insostenibile soprattutto per le fasce della cittadinanza più fragili.

Il mio invito – continua il sindaco – è che si interrompa immediatamente questo vergognoso sciacallaggio sulle ordinanze che hanno il doveroso compito di proteggere e tutelare la salute pubblica. Continuare a dire che le ordinanze sono stupide o che abbiano altre ragioni se non la tutela dei nostri cittadini ci ha portato ben oltre la dialettica politica, facendo passare il messaggio che non debbano essere rispettate.

Le ordinanze in materia di salute pubblica vanno invece rigorosamente rispettate e deve immediatamente concludersi questa vergognosa caccia agli ‘untori’: i focolai possono succedere in tutta Italia, il punto è come reagire e come gestirli mettendosi la mascherina, mantenendo la distanza sociale e anche innalzando la soglia di prevenzione come è stato fatto con misure più stringenti, ma che stanno già dando i loro frutti.

Dobbiamo fare comunità – conclude Pieraccini – e unirci contro il virus, vincendo questa battaglia solo ed esclusivamente favorendo un clima di solidarietà e soprattutto seguendo le prescrizioni sanitarie>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *