Liguria maltempo: bimbo su auto bloccata e signora partoriente soccorsi dalla Polizia stradale

Liguria maltempo: bimbo su auto bloccata e signora partoriente soccorsi dalla Polizia stradale
Spread the love

Disagi e soccorsi sulle autostrade dove mezzi pesanti e auto sono rimasti bloccate al freddo 

La prima allerta meteo era stata già diramata ma, in poche ore a causa dell’improvviso peggioramento delle condizioni meteo tutte le tre tratte appenniniche dell’A/6, A/26 e A/7 vengono raggiunte dalle precipitazioni nevose che portano all’emanazione di provvedimenti di chiusura del traffico con inevitabili ripercussioni sulla circolazione stradale attorno al nodo genovese.

Nel primo pomeriggio di venerdì scatta la macchina della protezione civile. Gli utenti hanno bisogno di coperte e viveri ma è difficile raggiungerli sia dalla viabilità ordinaria che in autostrada. La polstrada facendosi spazio tra il traffico riesce a scortare la protezione civile per dare un ausilio agli autisti bloccati nella neve.

Per tutta la giornata il telefono del centro operativo della Polizia Stradale di Genova squilla in continuazione: molte le chiamate degli utenti che chiedono notizie sul traffico, consigli per gli spostamenti ma anche interventi di soccorso.

Nel pomeriggio arriva la chiamata di una famiglia con un bambino di appena 16 mesi. Erano a Genova, in visita all’ospedale Gaslini, dopo aver lasciato l’ospedale sono entrati sulla autostrada A/7 diretti a Milano, dove, sono stati sorpresi dalla neve. Rimasti bloccati per diverse ore insieme agli altri sfortunati automobilisti, preoccupati per la salute del bambino che accusava malori, hanno chiesto aiuto alla Polizia stradale.

L’intervento della stradale di Genova è stato tempestivo: la pattuglia raggiungeva il casello di Ronco, ed a piedi si dirigeva verso l’autovettura e insieme alla protezione civile dopo aver fornito coperte e viveri, prendeva il bambino in braccio, e lo accompagnava a piedi insieme alla mamma e la coda per circa 1 km, sotto una fitta nevicata, fino al Casello di Ronco dove c’era ad attenderli un mezzo del 118. Il personale medico visita il bambino e, verificate le condizioni di salute, la famiglia viene accompagnata in un albergo di Ronco dove ha trovato una sistemazione per la notte, in attesa di riprendere il viaggio.

Nella serata un altro equipaggio della polstrada interviene per scortare un’ambulanza in codice giallo con a bordo con una partoriente, in difficoltà sulla strada SP 35 all’altezza di Isola del Cantone, con la viabilità ordinaria congestionata e l’autostrada A7 bloccata, la pattuglia scorta il mezzo di soccorso fino all’ospedale Gaslini.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *