Sviluppi rapina Grinzane Cavour, i due rapinatori colpiti a morte in strada

Sviluppi rapina Grinzane Cavour, i due rapinatori colpiti a morte in strada
Spread the love

Rapina finita con la morte di due aggressori e il ferimento di un terzo

Grinzane Cavour, tentata rapina con morte di due aggressori, parla il procuratore

Ci sono novità circa la tragica rapina alla gioielleria Roggero di Grinzane Cavour (Cn), dove il titolare ha colpito a morte Andrea Spinelli 45nne di Bra e Giuseppe Mazzarino 58nne di Torino. Ferendo inoltre il terzo malvivente Alessandro Modica 34nne di Alba, poi rintracciato all’Ospedale di Savigliano.

Sullo sviluppo delle indagini, il procuratore della Repubblica di Asti Alberto Perduca (nella foto) ha rilevato che i tre rapinatori sono stati colpiti fuori dall’esercizio dal gioielliere Mario Roggero, 67 anni, fin da subito indagato per omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa.

<<In merito alla rapina in danno della gioielleria Roggero – spiega Alberto Perduca, Procuratore della Repubblica di Asti – avvenuta alle ore 18,45 circa del 28 aprile 2021 a Grinzane Cavour e conclusasi con la morte di due aggressori, l’Ufficio segnala che all’esito delle indagini sin qui compiute i colpi di pistola che hanno ucciso costoro e ferito il terzo rapinatore risultano esser stati tutti sparati all’esterno del negozio.

In particolare – prosegue il Procuratore -, allorché i rapinatori si davano fuga sulla pubblica via, il gioielliere con l’arma colpiva in successione Alessandro Modica alla gamba destra, ferendolo nonché Andrea Spinelli al fianco destro e Giuseppe Mazzarino alle spalle, ciascuno attinto al cuore da un proiettile che ne cagionava la morte.

L’Ufficio – conclude Perduca – prosegue gli accertamenti avvalendosi del Comando Compagnia CC di Alba e dei consulenti medico-legale e balistico. Alla conclusione, una volta ricostruito il fatto in modo completo provvederà alla sua conforme qualificazione giuridica ed alle conseguenti determinazioni>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *