Trafficante fermato con oltre 10 kg di hashish, arrestato a Sarzana

Trafficante fermato con oltre 10 kg di hashish, arrestato a Sarzana
Spread the love

La Guardia Finanza di Sarzana ha bloccato un commercio del valore tra 80/100mila euro

I militari della Finanza di Sarzana hanno arrestato un cittadino italiano che trasportava, abilmente occultati all’interno della propria auto, oltre 10 kg di hashish.

L’uomo è stato notato con sospetto da una pattuglia nei pressi di Sarzana, poi seguito fino nei pressi del casello autostradale di Carrara, quindi fermato e sottoposto a controllo.

Richiesto l’intervento dell’unità cinofila, i militari provvedevano ad ispezionare il vano della ruota di scorta dove, racchiusi in una borsa in tela, erano nascosti 97 panetti di hashish, confezionati in due buste in plastica sottovuoto.

Lo stupefacente veniva sottoposto a sequestro unitamente all’autovettura utilizzata per il trasporto, mentre il conducente veniva tratto in arresto.

Successivamente, la competente Autorità Giudiziaria ne disponeva l’accompagnamento coattivo presso il Tribunale di Massa per essere sottoposto al rito direttissimo ed il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, emetteva sentenza di condanna ad un anno ed otto mesi di reclusione ed euro 6.000 di multa.

Si stima che la sostanza stupefacente, rivenduta al dettaglio, avrebbe fruttato tra gli 80.000 e i 100.000 euro.

L’attività descritta rientra nell’ambito di un più ampio dispositivo di controllo ai traffici illeciti, con una particolare attenzione alla diffusione delle sostanze stupefacenti, e controllo economico del territorio, coordinato dal Comando Provinciale di La Spezia.

In questo ambito, le Fiamme Gialle di Sarzana, con il supporto delle unità cinofile, hanno effettuato, nei primi mesi del 2021, diversi interventi nel territorio provinciale, mirati ad intercettare le diverse movimentazioni dello stupefacente, portando a termine dieci diversi sequestri e segnalando alla Prefettura cinque soggetti per uso di sostanze stupefacenti, e denunciandone all’autorità giudiziaria per spaccio ulteriori due.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *