Quattro arresti per droga a Verbania, coprivano anche il ponente ligure

Quattro arresti per droga a Verbania, coprivano anche il ponente ligure
Spread the love

Verbania, scattata operazione Speedy Canapa

Sul finire della scorsa settimana, i militari della Compagnia Carabinieri di Verbania hanno arrestato quattro persone (due in carcere, una agli arresti domiciliari ed un obbligo di dimora nel comune di residenza) – emessa dal Gip del Tribunale di Verbania, su richiesta della locale Procura della Repubblica – ritenute responsabili, a vario titolo, di detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, tra i mercati anche quello del ponente ligure.

I provvedimenti scaturiscono da una complessa attività d’indagine avviata nell’aprile del 2020 dalla Sezione Operativa di Verbania, svolta attraverso i tradizionali metodi dell’osservazione, pedinamento e controllo, nonché con l’ausilio delle attività tecniche di intercettazione, benché ormai queste ultime, essendo note nell’ambiente, siano sempre meno utili.

Nel complesso è stato possibile documentare l’esistenza di un sodalizio criminale, avente base operativa in Verbania, dedito al traffico e spaccio di stupefacenti in questa provincia, oltre che nelle province di Como, Milano e nel ponente ligure (Imperia) e ricostruire tutte le attività illecite poste in essere dagli odierni indagati i quali, per approvvigionarsi della sostanza stupefacente, avevano individuato un canale proveniente dalla Spagna.

Tre soggetti sono stati individuati ed arrestati presso le rispettive abitazioni, mentre il quarto è stato raggiunto dal provvedimento restrittivo presso la Casa Circondariale di Verbania, ove attualmente è rinchiuso per altra causa.

Oltre all’attività conclusa nella mattinata odierna, nel corso delle indagini erano stati eseguiti altri due arresti in flagranza di reato e deferite sei persone all’Autorità Giudiziaria, sottoponendo a sequestro oltre 15 kg di sostanza stupefacente di vario tipo, tra cui eroina, cocaina, marijuana e hashish e più di 60 persone, tra acquirenti e assuntori dello stupefacente, sono state segnalate all’Autorità Prefettizia.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *