Ceva, gestore sala giochi viola norme antiriciclaggio, multe per 50mila euro

Ceva, gestore sala giochi viola norme antiriciclaggio, multe per 50mila euro
Spread the love

Guardia di Finanza Cuneo nel contrasto alla criminalità economico finanziaria ed al riciclaggio

Durante un controllo di una sala giochi, le Fiamme Gialle di Ceva hanno rilevato che il gestore di etnia cinese ha omesso le prescrizioni identificative e di trasmissione dei dati dei giocatori per 300 operazioni per un totale di 350 mila euro, sanzionandolo fino a 50 mila euro.

I militari della Tenenza di Ceva hanno eseguito una serie di controlli, sviluppando le cosiddette Operazioni per segnalazioni sospette, che pervengono al Corpo dai vari soggetti istituzionali obbligati agli adempimenti anti-riciclaggio ovvero originate da altre ispezioni come verifiche fiscali.

Dal controllo sul gestore della sala giochi è emerso che dal 2016 al 2018 ha sistematicamente omesso l’adempimento degli obblighi di adeguata verifica della clientela, previsti dalla specifica normativa antiriciclaggio, che comportano la compiuta identificazione del cliente e la trasmissione della relativa documentazione all’Autorità di vigilanza (Ministero delle Finanze).

Nello specifico, per tale periodo, il soggetto non ha trasmesso la prevista documentazione antiriciclaggio relativamente a 300 operazioni per un importo complessivo di 350 mila euro. Quindi gli è stato elevato un Verbale di Contestazione Amministrativa per sanzioni fino a 50 mila euro.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *