Intestataria di 73 veicoli (273 incidenti e 73 verbali stradali) denunciata ad Alessandria

Intestataria di 73 veicoli (273 incidenti e 73 verbali stradali) denunciata ad Alessandria
Spread the love

Denunciata per truffa aggravata

Alessandria e Novi Ligure – L’Arma di Novi Ligure ha denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria una giovane, originaria della Romania, per falsità ideologica in atto pubblico mediante induzione in errore del Pubblico Ufficiale.

In pratica, per avere volutamente eluso il pagamento dell’imposta Ipt dovuta per la compravendita di un’autovettura e per truffa aggravata commessa in danno dello Stato.

Nel novembre 2022, a seguito di richieste di accertamenti pervenute da altri reparti dei Carabinieri relativi alle modalità di compravendita di vari veicoli intestati alla donna, si appurava che la donna, gravata da precedenti di polizia, aveva creato nel 2019 un’impresa individuale con sede in Romagna, la cui partita Iva veniva cancellata nel 2022 per numerose violazioni.

Comunque, la donna risultava ancora intestataria di ben 73 veicoli, di cui 72 privi di copertura assicurativa e revisione e non in uso a lei, ma a terze persone; dieci dei quali collocati presso depositi in quanto sottoposti a sequestro o fermo giudiziario.

Inoltre, i mezzi avevano accumulato mancati pedaggi sulla rete autostradale per oltre 1.500 euro e che erano stati coinvolti in ben 273 sinistri; era stato ripetutamente eluso il pagamento dell’imposta al Pra denominata Ipt per un totale di 1.894 euro, sfruttando un’agevolazione prevista per i commerciati d’auto; venivano contestati 73 verbali al Codice della Strada per “Divieto di intestazione fittizia di veicoli”, per un totale di quasi 40.000 euro, per cui pende ricorso in Prefettura.

<<Su richiesta dei carabinieri della stazione di Novi Ligure, l’Autorità Giudiziaria ha emesso il “blocco anagrafico”, notificato dagli operanti al Pra, che impedisce alla destinataria del provvedimento la compravendita di veicoli, una misura molto efficace per contrastare le intestazioni fittizie – spiegano dal Comando -.

I carabinieri stanno approfondendo la posizione di altre persone che potrebbero essere intestatarie fittizie, al fine di contrastare il fenomeno, sempre più diffuso e pericoloso, in quanto i veicoli vengono spesso usati anche per la commissione di reati.

 

G. D.