Liguria, verso la nuova Giunta regionale. Cinque conferme e due nuovi?

Liguria, verso la nuova Giunta regionale. Cinque conferme e due nuovi?
Spread the love

Poca suspence nelle trattative per il nuovo esecutivo

Questa la Giunta regionale uscente…

Giovanni Toti – presidente

  1. Sonia Viale – vicepresidente, assessore alla Sanità, Politiche sociali e Sicurezza
  2. Andrea Benveduti – assessore allo Sviluppo economico e Imprenditoria
  3. Giovanni Berrino – assessore alle Politiche dell’occupazione, Trasporti, Turismo e Personale
  4. Ilaria Cavo – assessore alla Comunicazione, Formazione, Politiche giovanili e Culturali
  5. Giacomo Raul Giampedrone – assessore alle Infrastrutture, Ambiente e Difesa del suolo
  6. Stefano Mai – assessore all’Agricoltura, Sviluppo dell’entroterra e delle zone rurali
  7. Marco Scajola – assessore all’Urbanistica, Pianificazione territoriale ed Edilizia

…e la possibile nuova:

Giovanni Toti (Cambiamo) – presidente

  1. Ilaria Cavo (Cambiamo) – assessore
  2. Giacomo Raul Giampedrone (Cambiamo) – assessore
  3. Marco Scajola (Cambiamo) – assessore
  4. Andrea Benveduti (Lega) – assessore
  5. Brunello Brunetto (Lega) – assessore
  6. ?? Signora ?? (Lega) – assessore
  7. Giovanni Berrino (Fratelli d’Italia) – assessore

Quindi con la presidenza di Toti anche tre assessorati per Cambiamo: Cavo, Giampedrone, Scajola, che dovrebbero essere già sicuri.

Alla Lega tre posti in Giunta con il sicuro confermato Benveduti, poi potrebbe entrare Brunetto e una signora visto che finora di donne ci sarebbe solo la Cavo.

Fratelli d’Italia vedrà riconfermato Berrino.

Restano poi Piana, Vaccarezza e Forza Italia per la presidenza del Consiglio e Commissioni di rilievo.

Una Giunta quindi riconfermata per cinque settimi: mancherebbero Viale, l’assessorato alla Sanità non le ha portato bene e, peraltro fuori dal proprio collegio imperiese, non è stata eletta in Consiglio, e Mai superato da Brunetto nelle preferenze.

Sciolto il nodo della seconda donna, a giorni ci dovrebbe essere la fumata bianca.

 

G. D.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *