Malumori fra alleati dopo i nomi della Giunta. Forza Italia stupita dalle parole della lista Cambiamo

Malumori fra alleati dopo i nomi della Giunta. Forza Italia stupita dalle parole della lista Cambiamo
Spread the love

“Cambiamo con Toti” irritata per essere stata esclusa dai tavoli nazionali del centrodestra

<<Buon lavoro alla nuova giunta del presidente Toti – affermano dal movimento Cambiamo -, siamo certi che saprà fare un ottimo lavoro per il bene di tutti i liguri.

Spiace che a fronte di un’enorme emergenza sanitaria che stiamo vivendo, ci siano polemiche riguardanti le poltrone. Le scelte del presidente sono state dettate da buonsenso, competenze e risultati. Sarebbe stato assurdo che la Lista Cambiamo con Toti Presidente, primo partito della Liguria con il 22% dei voti, non prendesse almeno 3 dei 4 assessori che la matematica gli avrebbe consegnato. Peraltro facciamo notare che tra gli assessori in giunta compaiono i due candidati più votati in assoluto della regione, gli assessori uscenti Ilaria Cavo e Marco Scajola.

Per quanto riguarda Forza Italia – continua -, è giusto sottolineare due cose. Una è che FI non ha corso da sola ma lo ha fatto in triciclo con Liguria Popolare e Claudio Scajola, ottenendo il 5% delle preferenze. La seconda è che l’unico eletto di FI, Claudio Muzio, più volte interpellato, si ritiene soddisfatto del ruolo ottenuto, ossia il segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio.

A chi ci accusa di essere stati arroganti con queste scelte – puntualizza -, rispondiamo che arrogante è chi predica unità del centrodestra ma esclude Cambiamo dai tavoli nazionali. Ultimo, solo in ordine cronologico, quello tenuto ieri a Roma tra FI, FdI e Lega per parlare di alleanze alle prossime comunali. In Liguria invece il percorso è stato fin da subito più che condiviso, si sono svolti diversi incontri con tutti gli alleati, spesso di sera, proprio perché il presidente sta gestendo in prima linea l’emergenza Covid.

Quindi Toti non ha fatto altro che assecondare il volere dei cittadini e di questo lo ringraziamo. Siamo a completa disposizione sua e di tutta la sua giunta – concludono da Cambiamo – per lavorare insieme e continuare il grande percorso iniziato cinque anni fa per rendere grande la nostra Liguria>>.

Immediata la replica del consigliere Claudio Muzio (Forza Italia)

<<Leggo con stupore il comunicato della lista Cambiamo in cui si afferma che io sarei stato ‘più volte interpellato’ circa il ruolo da ricoprire all’interno dei nuovi assetti regionali. A tal proposito – precisa Muzio – dichiaro di non aver mai interloquito con il presidente Toti, in queste settimane, in merito a incarichi che potessero riguardare la mia persona, e sfido chiunque a dimostrare il contrario.

Confermo che sul piano personale la Segreteria dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale, per la quale il presidente Toti ha ritenuto di propormi al Consiglio, mi gratifica e mi soddisfa e cercherò di assolvere a questo compito con il massimo impegno e dedizione, come già fatto nella precedente legislatura.

Ribadisco inoltre – continua – che sarebbe stato motivo di rafforzamento della coesione della coalizione il riconoscimento di un assessorato al partito che mi onoro di rappresentare, Forza Italia, che, ricordo, ha contributo con il 10% dei voti del centrodestra all’ottimo risultato elettorale dell’alleanza.

Puntualizzo che la trattativa al proposito esulava dal mio ruolo e dalle mie competenze – conclude Muzio -, motivo per cui ho ritenuto di tenermene totalmente al di fuori>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *