Il Principe bacia Biancaneve mentre dorme, è violenza!

Il Principe bacia Biancaneve mentre dorme, è violenza!
Spread the love

Quel bacio non era consensuale. La polemica esplode in America e c’è chi chiede sia cambiata la favola Disney del 1937

Le aperture dopo oltre un anno di pandemia riguardano anche il parco Disney in California. Così succede che due giornaliste americane visitino il parco e siano “catturate” dal film del Principe che bacia Biancaneve avvelenata dalla Strega.

“Se lei dorme non può essere un bacio voluto. Questo non è amore.” Scrivono le due croniste sul loro giornale. “Già, cosa insegniamo ai nostri bambini facendogli vedere baci senza amore, o addirittura dati senza consenso”.

No, non è una fake news, ci sono i nomi delle giornaliste e del giornale, peraltro nato nel 1865, per cui lavorano. Li ometto per non fare pubblicità gratuita. Non se la meritano!

Il film “Biancaneve e i sette nani” della Disney è del 1937, ben lontano dal politicamente corretto che oggi sembra pervadere in ogni dove. Quindi nessuna licenza alla storia, il film va cambiato dicono. No al bacio del Principe a Biancaneve, e l’America si divide tra favorevoli e contrari.

Quindi chissà quante favole, film, e poi libri, si dovranno rivedere. Sì, come le statue a cui qualcuno ci si sta già dedicando.

Ma quel che è peggio è la fine di un mito. Già, quel principe dagli occhi azzurri, sul cavallo bianco… quante lo hanno sognato?

Vogliamo quindi togliere quel principe ai bimbi ma anche alle mamme e, pure alle nonne?

Ricordo le polemiche dello scorso anno, sempre Disney sotto accusa, sui cartoni Peter Pan, Dumbo e Gli Aristogatti, accusati di razzismo. La direzione li vietò sotto i 7 anni poiché Dumbo con quelle orecchie da piccoli non si può vedere.

Non resta che aspettare un esposto sulla sfiga dell’impiegato Fantozzi. Anche lui è assai scorretto.

Comunque sappiate che ho cassette e cd registrati, e non provate a togliermi anche i sogni!

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *