Concorso cantonieri, candidato “Mi pago il test anti Covid”

Concorso cantonieri, candidato “Mi pago il test anti Covid”
Spread the love

Più di 400 candidati per 5 posti, il candidato lamenta un costo non previsto dai 30 ai 60 euro che per chi è disoccupato…

La richiesta – Provincia avviso prot_11062

<<Voglio portare a vostra conoscenza che la Provincia di Savona ha bandito un concorso per 5 operai “cantonieri” … le domande presentate sono state oltre 400, numeri inaspettati forse per l’amministrazione provinciale ma ahimè non per noi candidati che siano alla ricerca di un lavoro, dopo più di un anno di crisi dovuta alla pandemia da Covid 19.

Molti candidati hanno provato a partecipare a questa selezione nella speranza di trovare un posto serio, dopo magari anni di precarietà …

La cosa paradossale è che l’amministrazione Provinciale abbia introdotto tout court (in quanto non previsto nel bando di concorso) l’obbligo dei candidati di sottoporsi a test antigienico rapido o molecolare 48 prima dell’accesso scaglionato alla prova preselettiva, una delle lunghe prove che molti sperano di poter affrontare … oltre 400 candidati per 5 posti … il problema che fare un test rapido costi mediamente dai 30 ai 60 euro , e che non sia previsto né il rimborso da parte dell’amministrazione provinciale almeno per coloro che saranno esclusi, né tantomeno che la Provincia effettui lei stessa a proprie spese tali controlli microbiologici.

L’assurdo è che, qualora la Regione dovesse variare il protocollo circa l’indice RT e magari aggravare la situazione delle zone, il concorso potrebbe subire uno slittamento che ovviamente comporterebbe la perdita dell’efficacia di tale test rapido 48 ore prima della prova preselettiva.

Assurdo pensare che, proprio in questo periodo contingente di crisi profonda, anche per coloro che cerchino un lavoro non si debba dare un aiuto in tal senso.

La Provincia non potrebbe investire analoghe risorse come quelle messe a bando per la pulizia degli uffici dell’amministrazione?

Piero Parodi – candidato concorso pubblico

 

Il commento

Certo, per l’amministrazione 400 candidati significherebbe migliaia di euro di rimborsi, però una convenzione con una struttura avrebbe potuto quantomeno ridurre il costo e andare incontro a chi un posto di lavoro non ce l’ha. Inoltre fra le righe di un bilancio, per quanto magro esso sia, qualche voce la si poteva trovare. Non dimentichiamo che per 395 persone sarà solo costo puro.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.