Savona, botta e risposta Arboscello – Toti sul futuro del San Paolo

Savona, botta e risposta Arboscello – Toti sul futuro del San Paolo
Spread the love

Il consigliere regionale del Pd ha presentato un’interrogazione sull’ospedale savonese

Oggi giornata di consiglio regionale e tra le interrogazioni spicca quella del consigliere del Pd-Articolo Uno Roberto Arboscello, sottoscritta anche dai colleghi del gruppo.

Il consigliere ha chiesto al presidente Toti cosa intende con la definizione di “presidio cittadino”, attribuita nei giorni scorsi all’ospedale San Paolo di Savona, e quale prospettiva prevede per il presidio.

Arboscello ha ricordato che il San Paolo ha un bacino di utenza di 164 mila persone, con oltre 50 mila accessi al pronto soccorso, ma che Toti il 7 giugno ha definito “l’ospedale il presidio cittadino di Savona”.

«La definizione di presidio cittadino – ha risposto il presidente e assessore alla sanità Giovanni Toti – è riferita alla sua collocazione fisica nel territorio del comune di Savona. La rete dei servizi è in integrazione con gli altri presidi dell’ambito provinciale, così come alcuni servizi del San Paolo servono cittadini di tutta la provincia.

Non c’è stato un depauperamento dei servizi negli ultimi anni» ha concluso il governatore ricordando l’installazione in corso dell’angiografo e il concorso in atto per attivare il Centro Ictus.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *