Recovery Fund, il “biglietto” della spesa approvato dalla Regione Liguria

Recovery Fund, il “biglietto” della spesa approvato dalla Regione Liguria
Spread the love

Passano in giunta la Gronda di Levante, la messa in sicurezza della Piana di Albenga…

“La giunta regionale della Liguria ha approvato l’elenco delle opere prioritarie da realizzare sul territorio usufruendo delle risorse derivanti dal Recovery Fund. Gli interventi proposti dalla Lega, incluse le integrazioni all’elenco da noi richieste la scorsa settimana, sono stati accolti. Confidiamo che il Governo confermi tutte le richieste presentate da Regione Liguria”.

Lo hanno dichiarato il capogruppo regionale Stefano Mai e i consiglieri Sandro Garibaldi, Alessio Piana, Brunello Brunetto, Gianmarco Medusei e Mabel Riolfo.

“L’elenco così integrato con le priorità che avevamo indicato per la Liguria – ha spiegato Mai – comprende anche le seguenti infrastrutture strategiche.

Genova

  • Gronda di Levante ossia il Tunnel della Fontanabuona e relativa bretella autostradale di collegamento dell’A12 con l’A7 con declassamento del tratto Rapallo-Genova;
  • canale scolmatore del bacino e la messa in sicurezza idraulica del torrente Rupinaro;
  • opere per la mitigazione del rischio del fiume Entella;
  • rifacimento del ponte in corso Valparaiso a Chiavari;
  • messa in sicurezza idraulica del rio Bona in località Sampierdicanne.

Savona

  • opere di messa in sicurezza idrogeologica della Piana di Albenga, costantemente interessata da alluvioni (nella foto) che incidono in modo devastante soprattutto sul comparto produttivo agricolo ingauno;
  • completamento del progetto ‘geotubo’ a difesa della costa e dell’abitato di Alassio, che dal 2018 a oggi ha perso totalmente le spiagge;
  • lavori aggiuntivi per la riqualificazione e il potenziamento degli ospedali San Paolo e Santa Corona.

Imperia

  • lavori di riqualificazione del ‘PalaSalute’ di Ventimiglia per i servizi sul territorio (ambulatori, servizi sociosanitari, ecc.);
  • intervento per il collettamento fognario del depuratore della Valle Impero per le acque reflue dei frantoi e degli stabilimenti oleari;
  • realizzazione della linea del gas metano da Imperia fino alla Valle Impero e la Val Maro; le opere per la via ciclopedonale di mezzo nel Comune di Bordighera;
  • realizzazione del parking interrato nella Spianata del Capo di Bordighera Alta;
  • la riqualificazione dell’area ‘La Palamira’ nel Centro storico di Pigna.

Spezia

  • lavori di riqualificazione degli ospedali Sant’Andrea e San Bartolomeo in attesa di costruzione del nuovo ospedale Filettino;
  • interventi infrastrutturali sulla viabilità provinciale;
  • realizzazione ed elettrificazione del nuovo molo crociere nel primo bacino portuale della Spezia;
  • gli interventi di riambientalizzazione delle aree tra porto e città lungo viale San Bartolomeo e nei quartieri del Canaletto e Fossamastra”.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *