La Riviera ligure teme l’arrivo dei vacanzieri pasquali. Loano 583 controlli

La Riviera ligure teme l’arrivo dei vacanzieri pasquali. Loano 583 controlli
Spread the love

Sono 583 le persone controllate dalla polizia locale nell’ambito dei servizi volti ad accertare il rispetto delle prescrizioni per il contenimento della diffusione del coronavirus

Gli accertamenti, iniziati il 10 marzo, hanno portato alla denuncia penale di 40 persone; altre 27 persone si sono viste elevare una sanzione amministrativa. Ad essere controllati sono stati anche 613 esercizi commerciali: in questo caso il rispetto delle norme è stato pressoché totale, dato che non è stata elevata nessuna sanzione e non è stata effettuata alcuna chiusura (nemmeno provvisoria).

E come tutti i centri della Riviera e dell’entroterra ligure, dove spesso le seconde case superano quelle residenziali, anche Loano aspetta l’ “esodo”.

<<La prossima settimana territorio – spiegano il sindaco Luigi Pignocca e l’assessore alla polizia locale Enrica Rocca -, vista l’imminenza delle festività pasquali, intensificheremo i servizi effettuando anche accessi alle abitazioni laddove vengano segnalati arrivi di persone nelle seconde case>>.

Nell’ultimo mese è proseguito anche il monitoraggio dei transiti lungo la via Aurelia. Fino al 6 marzo, i passaggi giornalieri di veicoli sulla principale arteria viaria cittadina non sono mai scesi sotto ai 36 mila; dal 7 marzo in poi, questi sono gradualmente diminuiti fino ad arrivare a circa 12.500 al giorno. A partire dal 21 marzo la cifra si è ulteriormente abbassata restando costantemente sotto ai 10 mila. Per quanto riguarda aprile, nei primi tre giorni il numero di transiti quotidiani è rimasto costante intorno ai 10 mila.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.