Cronaca breve. Quattro casi di droga per le vie genovesi

Cronaca breve. Quattro casi di droga per le vie genovesi
Spread the love

La Polizia di Stato alle prese con diversi spacciatori

Fermati e trovati in possesso di droga da spacciare. Tre denunciati – Via Gastone, ore 12; via Rivarolo, ore 20; via D.G. Verità, ore 20,20

I poliziotti del Commissariato Cornigliano e dell’Upg, in tre distinti interventi, hanno denunciato due genovesi, rispettivamente di 28 e 20 anni, e un 40enne marocchino, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Lo straniero è stato altresì segnalato per resistenza a pubblico ufficiale e per l’inosservanza della normativa sull’immigrazione.

Il primo intervento risale alle prime ore del pomeriggio, quando gli operatori di Cornigliano hanno notato il 28enne genovese, noto per i suoi precedenti per spaccio, avvicinarsi ad un’auto con il motore acceso e mostrare al conducente un oggetto, immediatamente riposto sotto la giacca non appena accortosi della presenza della Polizia.

Dal successivo controllo è stato appurato che l’oggetto in questione era un flacone di metadone detenuto illecitamente e, presumibilmente, destinato alla vendita.

Qualche ora più tardi, gli stessi poliziotti di Cornigliano hanno avvicinato per un controllo due soggetti, tra cui il 40enne marocchino, che camminavano in via Rivarolo i quali, alla vista della Polizia, hanno accelerato il passo dividendosi.

Il 40enne è stato anche notato buttare per terra tre involucri prima di tentare la fuga. Dopo un breve inseguimento e nonostante la violenta resistenza opposta, gli agenti lo hanno bloccato e hanno recuperato gli involucri precedentemente gettati a terra, risultati contenere cocaina per un peso di 1,80 grammi.

Dai successivi controlli, oltre ai numerosi precedenti specifici, è emerso a carico dell’uomo un ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale emesso nel 2018, a cui non ha mai ottemperato.

Negli stessi minuti, gli agenti dell’Upg avevano appena fermato per una verifica di routine il 20enne che, essendosi mostrato eccessivamente nervoso e poco collaborativo, ha indotto gli operatori ad approfondire il controllo. Nelle tasche custodiva 4 involucri contenenti sostanza derivata dalla cannabis per un peso di 2,70 grammi.

Anche la successiva perquisizione domiciliare ha portato al rinvenimento di materiale riconducibile all’attività di spaccio, in particolare altri 22 grammi della stessa sostanza occultati dentro un barattolo, un bilancino di precisione e la somma di 110 euro in banconote di piccolo taglio. Il giovane, fino a ieri sconosciuto alle forze di Polizia, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria.

 

Fuori dal comune con un banchetto abusivo e con la droga in tasca. Denunciati e sanzionati – Via Merano, ore 14.20

Ieri pomeriggio, i poliziotti delle volanti dell’Upg hanno sanzionato per l’inosservanza della normativa anticovid due italiani di 40 e 43 anni, trovati fuori dal Comune di residenza senza giustificato motivo. Il secondo è stato altresì denunciato per false attestazioni a P.U. e segnalato in via amministrativa per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

I due sono stati fermati da una pattuglia mentre vendevano rotoloni di carta nei pressi di una bancarella posizionata a bordo strada. Dai controlli è subito emerso che l’attività commerciale era abusiva e che i due risultano residenti rispettivamente nel comune di Napoli e di Cogoleto.

Il 43enne, per giustificare la propria presenza a Genova, ha dichiarato di essere in procinto di recarsi presso un bar del centro dove, a suo dire, avrebbe prestato la sua opera. Immediatamente contattato, il gestore dell’esercizio ha smentito il sedicente lavoratore, specificando di averlo licenziato già da alcune settimane.

L’uomo a quel punto ha assunto un comportamento molto nervoso ed aggressivo, motivo per il quale è stato sottoposto ad un controllo più accurato che ha portato al rinvenimento di una confezione contenente cocaina per un peso di 0,30 grammi.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *