Polizia Municipale Alassio contro furbetti dei rifiuti, merci contraffatte, deiezioni canine. Seguiti 38 cani in 24 ore

Polizia Municipale Alassio contro furbetti dei rifiuti, merci contraffatte, deiezioni canine. Seguiti 38 cani in 24 ore
Spread the love

Proseguono i pattugliamenti in borghese per l’individuazione di comportamenti scorretti 

Parrella: “Chi viene colto in fallo, spesso reagisce male, racconta una sua verità ma se veniamo chiamati in causa non possiamo incorrere in omissioni nell’applicazione della norma”. Galtieri: “I pattugliamenti in borghese proseguiranno insieme a quelli tradizionali finalizzati a perseguire quel decoro urbano fondamentale per una città turistica”.

Otto verbali per errato conferimento dei rifiuti, due sequestri – uno amministrativo e uno penale – un verbale per mancata raccolta delle deiezioni canine. E’ questo l’esito del pattugliamento in borghese da parte della Polizia Municipale di Alassio nelle ultime 24 ore.

“Com’è noto – spiegano dall’amministrazione comunale – in attesa che inizino i lavori per adeguare le aree di conferimento rifiuti alle esigenze della città secondo il nuovo progetto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, abbiamo rivisto orari e passaggi dei mezzi per evitare che soprattutto l’umido o l’indifferenziato rimangano ore sotto il sole generando odori davvero sgradevoli.

Riceviamo costantemente segnalazioni e lamentele in questo senso e l’unico mezzo che abbiamo per arginare il fenomeno è quello dei controlli. Se ci fosse più civiltà ed educazione, saremmo ben lieti di ovviare evitando controlli e sanzioni, ma la realtà dei fatti è che ad ogni uscita della pattuglia in borghese, con servizi mirati si traduce nella puntuale individuazione di comportamenti scorretti”.

“Siamo dovuti intervenire su utenze sia domestiche sia non domestiche – spiega il comandante della Polizia Municipale Francesco Parrella – è stato sanzionato uno studio professionale che conferiva sacconi neri senza la prevista differenziazione dei rifiuti ivi contenuti, ma anche privati. Chi viene colto in fallo, spesso reagisce male, racconta una sua verità ma se veniamo chiamati in causa non possiamo incorrere in omissioni nell’applicazione della norma. Non fa piacere a nessuno”.

Proseguono anche i servizi per il contrasto al commercio abusivo che, sempre nelle ultime 24 ore hanno portato a tre sequestri: uno su passeggiata Ciccione, con sanzione di tipo amministrativo per la vendita di teli mare e accessori da spiaggia non autorizzata e due di tipo penale per la vendita di borse e accessori contraffatti.

Sanzionato infine anche il conduttore di un cane, colpevole di non aver raccolto le deiezioni del suo pelosetto.

“Non è semplice colpire chi contravviene a questa basilare regola del vivere civile – aggiunge Parrella – nel corso di tutta l’estate abbiamo fatto numerosi servizi dedicati, seguendo anche in borghese i cani e i loro padroni a passeggio. Solo nel corso dell’ultimo servizio abbiamo seguito 38 cani e tutti i loro padroni hanno raccolto le rispettive deiezioni. Purtroppo bastano pochi inadempienti per causare un serio disagio ai passanti”.

“I pattugliamenti in borghese – conclude Parrella- proseguiranno insieme a quelli tradizionali: in accordo con l’amministrazione Melgrati Ter stiamo portando avanti una seria e continua attività di controllo e supporto su tutto il territorio. Inevitabilmente ciò passa anche su attività poco gradite all’utenza, ma finalizzate a perseguire quel decoro urbano fondamentale per una città turistica”.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *