38 multe per chi ha giocato sulla neve nell’entroterra di Savona

38 multe per chi ha giocato sulla neve nell’entroterra di Savona
Spread the love

Nonostante i divieti anti Covid sono tanti coloro che hanno sfidato anche il maltempo per tuffarsi sulla neve: costo 400 euro a testa

I Carabinieri del Comando Provinciale di Savona per contrastare quest’atteggiamento irresponsabile, hanno predisposto un piano coordinato di controllo del territorio, dislocando numerose pattuglie sulle strade secondarie che portano nell’entroterra.

Infatti, la “Zona Rossa” non ha fermato decine di persone che dalla Riviera del Ponente si sono recate nella Val Bormida per godersi lo spettacolo delle montagne imbiancate dalle recenti nevicate.

Numerose le persone sanzionate dai Carabinieri delle Compagnie di Albenga e Cairo Montenotte

Ben 38 le sanzioni amministrative contestate nel fine settimana ad altrettante persone:

  • 13 tra Borghetto Santo Spirito e Finale Ligure,
  • 25 tra Calizzano, Cengio e Millesimo,

che, ignorando le raccomandazioni per contenere il contagio da Coronavirus, hanno deciso di trascorrere una gita fuori porta.

Ora dovranno pagare 400 euro a testa, sperando che l’esperienza serva per il futuro.

<<L’attività di contrasto alla diffusione del virus procede in modo incessante – spiega il Comandante Ten. Col. Paolo Belgi -, ma è necessario il senso di responsabilità di tutti per superare questa crisi>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *