Stella come Amatrice, ci sono ancora famiglie sfollate da due anni

Stella come Amatrice, ci sono ancora famiglie sfollate da due anni
Spread the love

I senzatetto avevano abbandonato la propria casa a seguito dell’alluvione del 24 novembre 2019

La situazione delle cinque famiglie sfollate di Stella dal 2019 è stata oggetto di un ordine del giorno, il n. 345, presentato da Stefano Mai (Lega Liguria-Salvini) ed approvato all’unanimità dal consiglio regionale di ieri 23 novembre.

L’ordine impegna la giunta regionale a permettere gli interventi necessari al rientro in sicurezza nelle proprie abitazioni delle famiglie ad oggi ancora sfollate e, nei casi in cui ciò non sia possibile, garantire un adeguato sostegno per un’alternativa e stabile sistemazione.

Infatti nell’atto si ricorda come il 24 novembre 2019 una violenta alluvione si era abbattuta sul Comune di Stella e che fino ad oggi le famiglie evacuate non hanno potuto ancora fare ritorno nelle proprie abitazioni.

<<Alluvione novembre 2019 a Stella – spiega il capogruppo regionale Stefano Mai -. L’Assemblea legislativa della Liguria oggi ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno della Lega che impegna la giunta regionale ad attivarsi in ogni sede utile e con ogni iniziativa per consentire gli interventi necessari al rientro in sicurezza nelle proprie abitazioni alle famiglie a oggi ancora follate, nei casi in cui ciò non sia possibile, garantire adeguato sostegno per alternative e autonome stabili sistemazioni. Regione Liguria tiene alta l’attenzione per risolvere nel più breve tempo possibile la situazione nel Comune dell’entroterra savonese>>.

Sull’annosa vicenda è intervenuto con un commento anche il neo sindaco di Stella, Andrea Castellini.

<<Da quando sono stato eletto sindaco ho subito attivato i contatti – spiega Andrea Castellini -, insieme all’assessore Franco Siccardi, con gli enti preposti per ricevere informazioni per le nostre famiglie sfollate. Vorrei tanto che nel brevissimo tempo ci siano date le rassicurazioni necessarie per garantire a queste famiglie delle risposte certe e chiare>>.

Nel frattempo le famiglie sfollate oggi soffieranno su di una torta, rigorosamente amara, da due candeline.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *