Minacce di bombe contro il presidente della Liguria Giovanni Toti

Minacce di bombe contro il presidente della Liguria Giovanni Toti
Spread the love

Lettera ricevuta per Natale. La solidarietà di alleati e avversari

Scrivere una lettera è cosa facile per chiunque, magari per chi ha ancora i fumi festaioli dell’alcol, così come è indubbio che il clima politico/amministrativo già da anni vive in sofferenza con aspri scontri dialettici ad ogni livello, inoltre è altrettanto evidente che la pandemia non aiuta i cervelli angosciati, ma ogni gesto simile non va mai sottovalutato e sempre condannato.

La lettera ricevuta prima di Natale dal presidente, che è ora nelle mani della Digos che ha aperto un fascicolo, riporta un invito e una minaccia espliciti “Presidente consiglio di tenere aperti bar e ristoranti, altrimenti faremo disastri. Conosce le bombe?”.

La reazione di Giovanni Toti (nella foto con la signora) è affidata al profilo Facebook: <<Capiamo l’esasperazione di chi non può lavorare, sfamare la propria famiglia, con risarcimenti spesso tardivi e irrisori. Ma sono inaccettabili i messaggi di minacce che parlano di bombe e fanno sprofondare il nostro Paese in un clima d’odio. Ci siamo sempre battuti per misure equilibrate a difesa delle nostre imprese. Continueremo a farlo ma non certo perché spinti da minacce e insulti. Grazie a tutti per la solidarietà bipartisan ricevuta in queste ore, non ci fermiamo!>>

A cui seguono messaggi di solidarietà dei partiti alleati e avversari

Cambiamo con Toti: <<Esprimiamo solidarietà al Presidente Giovanni Toti per le minacce inaccettabili di cui è stato destinatario. Il clima di tensione sociale che si sta instaurando a causa della situazione economica rischia di diventare insostenibile. È necessaria un’azione più concreta e tempestiva di sostegno del tessuto imprenditoriale. Gli italiani stanno dimostrando grande responsabilità ma non possono pagare il costo di questa emergenza. La maggioranza e il governo si diano una mossa, non bastano sussidi, serve un progetto concreto di rilancio ed una contestuale campagna vaccinale capillare per fare ripartire le attività e l’economia>>.

Lega (deputato Rixi): <<Solidarietà della Lega al presidente Toti per la lettera vile che ha ricevuto. Ci auguriamo che i responsabili vengano individuati presto. Chi usa intimidazioni e minacce prova a tenere sotto scacco la Regione, ma non ci riusciranno. Il clima è avvelenato da scelte contraddittorie di un Governo di dilettanti>>.

Liguria Popolare (Andrea Costa): <<Il clima di tensione sociale che si è creato a causa della situazione economica rischia di diventare insostenibile. La violenza sia fisica che verbale non può trovare alcune giustificazioni e mi auguro che il responsabile di questo gesto vile sia identificato al più presto. Al Presidente Toti la solidarietà mia e di tutto il movimento, l’intimidazione non fermerà il lavoro che l’amministrazione ligure sta portando avanti nell’interesse di tutta la comunità>>.

Forza Italia-Liguria Popolare (Claudio Muzio): >>Esprimo la mia vicinanza e solidarietà al presidente della Regione Giovanni Toti, destinatario di una inaccettabile e preoccupante lettera di minacce. La violenza, a partire da quella verbale, non è e non potrà mai essere la risposta ai gravissimi e drammatici problemi di questo tempo. La profonda crisi economica generata dall’emergenza sanitaria rischia di trasformarsi in una crisi sociale di cui già da qualche mese si vedono i segnali e che può purtroppo diventare terreno di coltura di forme violente di reazione all’attuale situazione. La politica e le istituzioni hanno il dovere di fare quanto in loro potere affinché ciò non accada. La Regione, per quanto di sua competenza, continuerà a mettere in campo ogni sforzo possibile a sostegno delle categorie maggiormente colpite dalla crisi, come fatto dall’inizio della pandemia dal presidente Toti, che su questo fronte è stato in prima linea assieme alla maggioranza che lo sostiene in Consiglio regionale>>.

Pd (Farello e Garibaldi): <<Esprimiamo solidarietà al presidente Toti per la lettera minatoria ricevuta nei giorni scorsi. Un messaggio violento e delirante, che ricorda i periodi più bui della storia del nostro Paese. La violenza, fisica e verbale, e le minacce non possono trovare alcuna giustificazione. Confidiamo che le forze dell’ordine facciano piena luce su questa vicenda>>.

Movimento 5 Stelle: <<Ferma condanna a qualsivoglia minaccia: le lettere minatorie destinate al presidente di Regione di cui riceviamo notizia in queste ore ci ricordano i periodi più bui della storia italiana del secolo scorso. Ferma condanna! Certamente, però, se da certa politica in generale i toni fossero più pacati, forse non si alimenterebbero le farneticazioni di quello che è senza ombra di dubbio uno sparuto numero di persone. Siamo ancora in tempo per far sì che il 2021 parta con un messaggio diverso: di speranza e non di assurde e inutili divisioni; di pace e certamente non di violenza, compresa quelle di parole e pensieri indegni di una società civile>>.

Italia Viva (Raffaella Paita): <<Esprimo tutta la mia solidarietà, al presidente Toti e auspico che chi l’ha minacciato venga individuato e chiamato a rispondere della sua inaccettabile iniziativa>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *