Genova cronaca breve. Droga, evasione, armi

Genova cronaca breve. Droga, evasione, armi
Spread the love

Gli interventi della Polizia di Stato avvenuti dalle 7 del 2 ottobre alle ore 7 di ieri

Denunciato pusher – via Cornigliano, ore 16.30 del 2 gennaio

I poliziotti del Commissariato Cornigliano hanno denunciato un 32enne italiano, con precedenti per droga, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio e ricettazione.

L’uomo, fermato per un controllo, è apparso da subito molto nervoso. Tra i vari documenti mostrati aveva una tessera sanitaria intestata a un cittadino ucraino che ne aveva denunciato il furto nel 2011. Da un controllo più approfondito è stato anche trovato in possesso di 2 involucri contenenti marijuana.

 

Evade dagli arresti domiciliari – via Carlo Rolando, ore 14.50

I poliziotti del Commissariato Cornigliano hanno denunciato un 38enne albanese per il reato di evasione. L’uomo è stato fermato per un controllo mentre prendeva un caffè all’esterno di un bar. Dagli accertamenti è emersa, oltre ad una lunga serie di precedenti, anche la misura degli arresti domiciliari tutt’ora attiva a suo carico. Infatti l’uomo ha il permesso di recarsi a lavoro dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22.

 

Denunciato per un coltello lungo 18 cm – via delle Gavette, ore 2

Questa notte i poliziotti dell’Upg hanno denunciato un polacco di 53 anni per possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere sanzionandolo altresì per ubriachezza e per la violazione della normativa anti Covid.

L’intervento è stato richiesto da un dipendente dell’Amt che lo aveva sorpreso sdraiato sui sedili posteriori di un autobus parcheggiato nella rimessa. Invitato ad allontanarsi l’uomo, palesemente ubriaco, si è rifiutato rendendo necessario l’intervento delle forze dell’ordine. Gli agenti intervenuti lo hanno trovato in possesso di un coltello da cucina con lama in ceramica lungo 18 cm.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *