Cade una cabina tra i laghi Maggiore e Orta, 13 morti, due bimbi in codice rosso

Cade una cabina tra i laghi Maggiore e Orta, 13 morti, due bimbi in codice rosso
Spread the love

La rottura di una fune tra le cause della tragedia

Poco dopo mezzogiorno è caduta una cabina della funivia che collega Stresa (Vb) al Mottarone, 13 i morti.

Dopo la chiusura dovuta la lockdown, la funivia di Mottarone era stata riattivata il 24 aprile e oggi una terribile disgrazia registra tredici morti per la caduta di una cabina.

La funivia collega Stresa al Mottarone, una montagna granitica del gruppo del Mergozzolo nelle Alpi Pennine, proprio tra il lago Maggiore e il lago d’Orta

Tra i 13 morti anche un bambino, mentre fra i tre feriti un adulto e due bambini di 5 e 9 anni trasportati in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino con l’Elisoccorso del 118.

Secondo quanto affermato dalla sindaca di Stresa, Marcella Severino, le causa che hanno determinato la caduta della cabina sono da ricercare nella rottura di una fune.

La cabina è stata sbalzata a terra ad un centinaio di metri dall’arrivo, dove i soccorsi sono difficili per la zona impervia. Immediati i soccorsi del 118, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Soccorso Alpino e Speleologico.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *