Incontri a scuola: Rotary a Albenga, Carabinieri a Badalucco

Incontri a scuola: Rotary a Albenga, Carabinieri a Badalucco
Spread the love

Informazione, prevenzione, vita sociale, fra i banchi

Il Rotary Albenga tra i banchi di scuola. Gli esperti del Club alla Mameli Alighieri con un ciclo di incontri di educazione sanitaria

Al via un nuovo progetto di collaborazione tra il Rotary Club Albenga e gli istituti scolastici presenti sul territorio. In questa occasione, il sodalizio rotariano darà vita ad un programma di educazione sanitaria nella Scuola Secondaria di primo grado Mameli-Alighieri di Albenga, referente la professoressa Mara Grossi.

Nell’ambito delle attività tipiche del Rotary International a favore della promozione della salute, alcuni soci del Rotary ingauno metteranno a disposizione le loro competenze professionali nel corso di tre incontri con i ragazzi delle prime classi della scuola media per approfondire tematiche importanti.

Martedì 18 febbraio la dottoressa Ambra De Capitani, Fisioterapista, aprirà il ciclo di conferenze con un intervento dal titolo La schiena va a scuola: una chiacchierata per spiegare com’è fatta la schiena, come funziona, quali sono le principali problematiche a cui può andare incontro nel periodo dell’adolescenza (mal di schiena, scoliosi, dorso curvo), norme e consigli su quale sia la migliore postura e il migliore utilizzo dello zainetto. La descrizione dei vari argomenti sarà intervallata dall’esecuzione di alcuni semplici esercizi, utili a promuovere l’adozione di una postura corretta.

Lunedì 9 marzo sarà la volta del dottor Giovanni Geddo, Odontoiatra, che spiegherà ai ragazzi Perché lavarsi i denti. Scopo dell’intervento sarà quello di fornire agli studenti le motivazioni che stanno alla base della profilassi delle malattie di denti e gengive. In questa prospettiva verranno illustrati i concetti della causa, del fattore di rischio e del modo di svilupparsi della malattia. Attraverso questo percorso si forniranno ai ragazzi gli strumenti per comprendere cosa vuol dire realmente prevenire. Questo passaggio è determinante per motivarli ad una efficace e costante pratica della profilassi in ambito dentale, mettendo in opera le istruzioni sull’utilizzo dei presidi di igiene orale domiciliare che verranno fornite.

Martedì 24 marzo il dottor Roberto Durante, Specialista in Endocrinologia e Scienza dell’Alimentazione, concluderà gli incontri con Parliamo di Alimentazione, raccontando quali sono i tipi di nutrienti, quali i fabbisogni alimentari e calorici, l’importanza della distribuzione calorica nei vari pasti, istinto e condizionamenti nel comportamento alimentare, cenni su disturbi del metabolismo, del comportamento alimentare e dell’immagine corporea.

Ampio spazio nelle presentazioni verrà dedicato alle domande dei ragazzi per soddisfare le curiosità e i dubbi riguardanti le tematiche affrontate.

 

Badalucco: incontro sul tema della legalità tra i Carabinieri e gli alunni delle scuole medie ed elementari. Bambina ringrazia i Carabinieri con un proprio disegno.

La diffusione del principio della legalità tra i più giovani è fondamentale per la prevenzione dei fenomeni delittuosi di ogni genere. In tale ottica, nei giorni scorsi, il Comandante della Stazione Carabinieri di Badalucco, Mar. Magg. Renato Cavuoti, coadiuvato da alcuni collaboratori, ha fatto visita agli alunni delle classi medie ed elementari, focalizzando l’attenzione sul bullismo e cyberbullismo, spiegandone le cause, le conseguenze e le possibili soluzioni, evidenziando come non solo la vittima, ma soprattutto i membri della classe – che sanno ma non dicono o non reagiscono – giochino un ruolo fondamentale nel contrasto del fenomeno. Il principio di fondo è: il bullo, senza il consenso della classe, senza le risate che fanno da colonna sonora ai suoi gesti, smetterà di fare il bullo.

L’incontro è proseguito con l’esposizione dei rischi connessi all’assunzione di droghe e alcol e si è concluso con la proiezione di video di casi pratici, che hanno amplificato l’interesse e l’intervento dei ragazzi: la “lezione” si è piacevolmente tramutata in uno scambio di idee, esperienze ed impressioni.

Al termine della conferenza, i giovani alunni hanno potuto vedere da vicino le tecnologie di bordo in dotazione alle “Gazzelle” dell’Arma.

Prima di lasciare l’Istituto, in un momento dall’alto valore simbolico, un’alunna delle elementari ha voluto donare al Comandante della Stazione un disegno, realizzato poco prima durante la ricreazione, nel quale ha espresso il proprio affetto e la gratitudine per il quotidiano operato dell’Arma dei Carabinieri.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *