Savona, incontro Tpl, enti locali, sindacati sulla situazione trasporto pubblico

Savona, incontro Tpl, enti locali, sindacati sulla situazione trasporto pubblico
Spread the love

Sicurezza e prevenzione i temi affrontati

Accogliendo la richiesta delle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e della Rsu della Società Tpl Linea Srl, ieri pomeriggio si è tenuto un incontro in videoconferenza organizzato dalla Provincia di Savona, con la presenza del Comune di Savona, di numerosi altri Comuni (Albenga, Albisola Superiore, Andora, Cairo Montenotte, Celle, Cosseria, Laigueglia, Mallare, Osiglia, Pietra Ligure, Quiliano, Roccavignale, Toirano, Varazze), della  presidente e del direttore della Tpl e dei rappresentanti sindacali.

Per la Provincia erano presenti il presidente Olivieri, il vice Bonasera e la consigliera delegato Isella, per il Comune di Savona l’assessore Montaldo.

L’incontro ha consentito di fare il punto ampio e costruttivo sulla situazione del trasporto pubblico locale in questo delicato momento di ripresa del contagio causato dalla pandemia in corso, che ha indotto il Governo ad adottare nuovi provvedimenti con ulteriori misure per il suo contenimento e, da ultimo, il dpcm 24 ottobre.

La Tpl ha dato conto delle iniziative e delle azioni adottate con riferimento al rafforzamento dei servizi in orario scolastico e alle soluzioni per migliorare la sicurezza degli utenti e dei dipendenti, quali ad esempio la stipula di convenzioni con diverse polizie locali e il collegamento diretto degli autobus con il numero di emergenza 112.

Sacone ha preannunciato il prossimo completamento del concorso per l’assunzione di autisti a tempo determinato e la consegna di nuovi mezzi di piccole dimensioni, quattro arrivati oggi e cinque in fase di ordine e attesi per la primavera del 2021.

Olivieri ha dato atto del lavoro continuo di sinergia svolto in questo periodo tra Ente e Azienda e, con riferimento allo specifico comparto della scuola, anche con il dirigente scolastico provinciale prof. Clavarino. Isella ha dato atto di due concreti adempimenti fatti propri da ultimo da parte dell’Ente: il consiglio provinciale, nell’ultima seduta del 22 ottobre scorso, ha deliberato all’unanimità dei presenti l’assegnazione a Tpl Linea di circa 830mila euro, provenienti dal fondo straordinario nazionale, a parziale ristoro delle minori entrate, nonché la proroga del contratto di servizio in essere con l’Azienda Tpl Linea, fino al completamento della procedura di affidamento in house del servizio alla medesima Azienda.

Sacone ha rinnovato l’invito ai Comuni soci a confermare e, ove possibile, ad incrementare l’affidamento in house dei servizi di scuolabus e ha ribadito, a seguito di tutte le misure adottate, che i mezzi pubblici risultano sicuri e monitorati, sensibilizzando tutti ad un uso corretto degli stessi nel rispetto della normativa emergenziale vigente.

I sindacati hanno ribadito le loro posizioni circa la necessità di garantire le migliori condizioni possibili quanto al contesto di lavoro e sicurezza dei dipendenti e hanno chiesto il costante coinvolgimento degli Enti per assicurare la migliore gestione e risposta possibili alle inevitabili conseguenze finanziarie rappresentate per l’Azienda dai minori incassi. Hanno chiesto, inoltre, di intensificare le attività di sanificazione e di monitoraggio per prevenire la diffusione del Covid-19 e che venga costantemente aggiornato il Comitato Covid istituito presso l’azienda con i rappresentanti aziendali e della sicurezza. Hanno poi ribadito l’impegno e il sacrificio quotidiano dei lavoratori di Tpl per garantire il diritto alla mobilità dei cittadini.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *