Dozzina di uova lanciate contro le autopattuglie della Polizia Municipale di Alassio

Dozzina di uova lanciate contro le autopattuglie della Polizia Municipale di Alassio
Spread the love

Le telecamere potranno smascherare i responsabili del misfatto

Sale la tensione in tutta Italia per la lunga pandemia, accesa in questi ultimi giorni dai provvedimenti governativi anti contagio che stanno mettendo in ginocchio parecchie attività. Potrebbe nascere proprio da questo il gesto commesso contro la Polizia Municipale di Alassio, forse vista quale “rappresentanza” delle istituzioni.

<<Un atto gratuito e immotivato, certo irrispettoso dell’operato dell’intero Comando di Polizia Municipale – Angelo Galtieri, vicesindaco di Alassio, è visibilmente contrariato -.

Sono momenti di grande tensione a tutti i livelli e solo questa può essere la ragione che ha “armato” la mano di chi ieri sera ha lanciato una dozzina di uova contro le auto della Polizia Municipale, parcheggiate nel piazzale del Comando di via Gastaldi.

La ragione – conclude Galtieri -, ma non certo la scusa. Perché non ci possono essere scuse per chi attacca, seppur in maniera figurata, le forze dell’ordine della città che in questi mesi hanno contribuito in maniera essenziale e irrinunciabile a gestire un’emergenza mai vista>>.

<<C’è un profondo senso di delusione – il commento di Francesco Parrella, comandante della Polizia Municipale di Alassio – mia personale e di tutta la squadra che in questi mesi non si è risparmiata, impegnata sui numerosi fronti aperti sul territorio.

Mi sia consentito definirlo un attacco vile che ci lascia attoniti, soprattutto per il modo con cui abbiamo sempre voluto gestire i rapporti con la cittadinanza.

Ora visioneremo i video delle telecamere di sorveglianza – conclude Parrella – e valuteremo il da farsi>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *