Costa Luminosa a Savona. Sbarco e partenza per gli italiani, due olandesi in ospedale, Caprioglio “Dopo le 48 ore deve lasciare il porto”

Costa Luminosa a Savona. Sbarco e partenza per gli italiani, due olandesi in ospedale, Caprioglio “Dopo le 48 ore deve lasciare il porto”
Spread the love

Due passeggeri olandesi della Costa Luminosa in ospedale a Savona

Due passeggeri di nazionalità olandese presenti a bordo della nave da crociera Costa Luminosa, attraccata a Savona, sono stati trasportati al Pronto soccorso di Savona. I due pazienti presentavano febbre e livelli bassi di saturazione dell’ossigeno nel sangue.

Nel frattempo sono state completate le operazioni di sbarco e di partenza per quanto riguarda i passeggeri italiani residenti al centro sud, isole escluse. Per quanto riguarda i 6 cittadini italiani residenti in Sicilia (4) e in Sardegna (2), partiranno oggi, assieme ai 276 passeggeri europei previsti.

<<In meno di 24 ore dall’avvio delle operazioni – spiega l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone -, questa mattina abbiamo completato gli sbarchi “protetti” di tutti i passeggeri italiani a bordo della Costa Luminosa ormeggiata in porto a Savona>>.

Ieri era stato effettuato il trasferimento dei primi passeggeri: 110 italiani (liguri e residenti nelle altre regioni del centro e nord Italia) e 87 cittadini svizzeri, insieme a 2 venezuelani residenti in territorio elvetico.

Quindi in partenza i 55 italiani residenti nel centro-sud del Paese, così come ulteriori 276 passeggeri europei, il cui rientro al domicilio è stato organizzato direttamente da Costa Crociere, mentre per quanto riguarda l’equipaggio, delle oltre 800 unità complessive, entro questa sera verranno fatti sbarcare con trasporti protetti 61 italiani, ritenuti non indispensabili per il funzionamento della nave.

<<L’obiettivo – continua Giampedrone – è arrivare, da questa sera con un migliaio di persone a bordo: in gran parte membri dell’equipaggio, oltre a 188 passeggeri residenti in Paesi esteri non raggiungibili a causa del blocco dei voli. Queste persone saranno gestite dalla task force nazionale sanitaria e di Protezione civile, senza gravare in alcun modo sul sistema sanitario ligure, già fortemente sotto pressione>>.

<<Al vertice di questa mattina coordinato dalla Protezione civile nazionale – afferma il sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio – ho nuovamente ribadito che la nave Luminosa allo scadere delle 48 ore deve lasciare il porto di Savona anche se non ha terminato le operazioni di sbarco di tutti i passeggeri e parte dell’equipaggio.

Come Autorità Sanitaria Locale devo tutelare i Cittadini ed evitare che il ricovero di passeggeri che necessitano cure di prima emergenza possa mettere in crisi il nostro ospedale San Paolo>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *