Genova: lite tra coniugi, furti, spara pallini ai cinghiali dalla finestra

Genova: lite tra coniugi, furti, spara pallini ai cinghiali dalla finestra
Spread the love

Quattro inchieste della Polizia di Stato del capoluogo con cinque denunciati

Lite tra coniugi con allontanamento urgente dalla casa familiare. Denunciato – Zona Marassi, ieri

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato un cittadino dello Sri Lanka di 30 anni per il reato di lesioni aggravate; attivato protocollo Eva con relativo allontanamento urgente dalla casa familiare.

Gli agenti dell’Upg sono intervenuti ieri sera verso le ore 19 in soccorso di una cittadina dello Sri Lanka che era stata aggredita e picchiata, per futili motivi con un manico di scopa, dal marito. La donna, in compagnia di due figli minori, è riuscita a scappare di casa rifugiandosi all’interno di un altro appartamento da dove ha chiamato la Polizia.

La donna, con evidenti ematomi sulle braccia e sulle gambe, ha poi raccontato agli operatori che in analoghi episodi il marito aveva picchiato anche uno dei due figli minori causando in lei uno stato di forte ansia.

Il 30enne è stato così denunciato per lesioni gravi ed allontanato dalla casa familiare.

La vittima è stata poi medicata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale San Martino e successivamente dimessa con prognosi di sette giorni.

Rubano un computer. Due denunciati – Via Balbi, ore 17

La Polizia di Stato ha denunciato ieri pomeriggio una coppia di genovesi, lei di 30 e lui di 43 anni per il reato di furto aggravato in concorso.

I due genovesi, approfittando di un momento di distrazione di un 16enne che si trovava all’interno della Chiesa NS Signora degli Angeli per un incontro parrocchiale, gli hanno rubato il pc per poi darsi alla fuga.

Il giovane, che ha visto i ladri fuggire, non si è dato per vinto ed ha immediatamente avviato sul suo telefono l’App “Dov’è” riuscendo ad agganciare il segnale del suo dispositivo in movimento e, senza perdere tempo ed aiutato da un amico, è salito in sella ad uno scooter seguendolo.

In prossimità di piazza De Ferrari il 16enne ha incrociato una volante della Questura e gli agenti lo hanno fatto salire a bordo della macchina in modo da poter continuare la ricerca insieme.

Dopo vari spostamenti il segnale si è fermato in via Balbi in prossimità di un alimentare dove il 16enne ha visto e riconosciuto, senza ombra di dubbio, i due ladri scappati dalla Chiesa con il suo pc.

A quel punto gli operatori li hanno fermati trovandoli proprio in possesso del dispositivo rubato.

Spara proiettili a pallini dalla finestra di casa. Denunciato – Via Raitano, ore 18.30

La Polizia di Stato ha denunciato un genovese di 74 anni per il reato di procurato allarme e getto di cose pericolose.

Gli agenti di una volante dell’Upg sono intervenuti in zona Struppa dopo la segnalazione di un cittadino che aveva udito alcuni colpi d’arma da fuoco provenire da un palazzo adiacente al suo.

Quando poi i poliziotti sono arrivati il richiedente gli ha mostrato anche una foto dove si vedeva chiaramente la canna di un fucile sporgere da una finestra del palazzo di fronte.

A quel punto gli operatori, dopo aver indossato il giubbotto antiproiettile, sono entrati nell’abitazione trovando il 74enne in possesso di due carabine ad aria compressa, di libera vendita, ancora cariche.

L’uomo ha cercato di giustificare il suo gesto dichiarando di utilizzare le due carabine, poi sequestrate, per hobby sparando i pallini dalla finestra di casa sua in direzione del torrente Bisagno alla ricerca di potenziali cinghiali che girano in zona.

Denunciato topo d’auto del Tigullio – Rapallo, martedì 13 luglio

La Polizia di Stato ha denunciato un algerino di 66 anni per il reato di furto aggravato.

L’uomo è stato visto da un cittadino aggirarsi, con fare sospetto, tra le auto in sosta davanti ad un hotel di Rapallo intento a tirare le maniglie delle vetture come per vedere se qualcuna fosse aperta e quando è riuscito ad aprirne una il rapallese ha chiamato la Polizia.

Gli agenti di una volante del Commissariato intervenuta rapidamente sul posto, grazie all’aiuto del cittadino, hanno subito bloccato il ladro trovandolo in possesso di un paio di occhiali ed una giacca a vento poco prima asportati dalla vettura appena visitata.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *