Due arresti, ruba zaino a capotreno di Principe, tenta rapina e spintona

Due arresti, ruba zaino a capotreno di Principe, tenta rapina e spintona
Spread the love

Due operazioni delle Volanti e della Polizia ferroviaria

Si impossessa dello zaino di un capotreno alla stazione di Genova Principe

Genova – Un uomo di 32 anni è stato denunciato dalla Polizia ferroviaria di Genova Principe per essersi impossessato dello zaino di un capotreno di un convoglio regionale presso la stazione Brignole.

Il soggetto, residente a Genova ma di fatto senza fissa dimora, ha approfittato dell’assenza del capotreno, occupato nelle operazioni di incarrozzamento dei viaggiatori, per introdursi all’interno dello scompartimento riservato al personale ferroviario.

Alla ripartenza del treno, il ferroviere si è accorto della mancanza del suo zaino e dopo una breve ricerca nelle vetture del treno, ha rinvenuto l’oggetto sotto un sedile, privo del suo contenuto. Pensando che il ladro fosse ancora sul treno, ha subito avvisato la Polizia ferroviaria che è intervenuta nella successiva stazione di Genova Principe.

Una volta a bordo, i poliziotti hanno bloccato l’uomo che alla loro vista ha cercato di allontanarsi repentinamente.  Sottoposto ad un controllo, il giovane è stato trovato in possesso degli effetti personali del capotreno, tra cui anche il materiale in dotazione ai dipendenti ferroviari come la chiave tripla delle ritirate, la torcia e le bandiere rosse e verdi di segnalamento.

Il 32enne, che aveva al seguito anche un coltello a farfalla senza giustificato motivo, dovrà rispondere di furto aggravato e di porto di armi od oggetti atti ad offendere.

 

Ruba al supermercato di Centurione e spintona l’addetto alla vigilanza

Genova – La Polizia di Stato di Genova ha arrestato una 21enne per tentata rapina.

La donna ieri sera è entrata in un supermercato di via Adamo Centurione con una grossa borsa da shopping verde vuota, ha riempito il carrello con parecchia merce al fine di non destare sospetti e ha nascosto poi altri prodotti all’interno della busta verde.

Questa manovra è stata però notata da un addetto alla vigilanza che l’ha aspettata all’uscita. La giovane si è messa in coda alle casse ma subito dopo ha finto di aver dimenticato qualcosa fuori, ha abbandonato il carrello ed è uscita con la sua borsa verde senza pagare.

Il vigilante le ha intimato di fermarsi e di mostrare lo scontrino, la ragazza lo ha spintonato per tentare la fuga ma lui è riuscito a mantenere l’equilibrio contenendo l’impeto della donna e riuscendo a chiamare i soccorsi.

Gli agenti delle volanti dell’Upg intervenuti hanno tratto la donna in arresto poiché all’interno della busta sono stati rinvenuti diversi capi di abbigliamento da uomo e due frullatori, per un valore totale di 138.89 euro.

Sarà processata per direttissima.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.