Savona, ancora un arrestato dopo le truffe sentimentali on-line, 433 vittime

Savona, ancora un arrestato dopo le truffe sentimentali on-line, 433 vittime
Spread the love

I Carabinieri di Savona hanno già state arrestato o indagato 76 persone con ben 433 vittime truffate per circa 6 milioni di “giro d’affari”

Si stringe il cerchio intorno ai ricercati dell’operazione Money Laundering, i Carabinieri di Savona hanno rintracciato un altro indagato dell’associazione per delinquere nigeriana dedita al riciclaggio internazionale dei proventi delle truffe on-line.

Proprio ieri sera, presso la stazione ferroviaria di Albisola Superiore, su un treno proveniente da Genova, militari del dipendente Nucleo Investigativo, coadiuvati da carabinieri della Stazione CC di Varazze, rintracciavano il ricercato M.A., 27enne nigeriano, con vari alias, residente in provincia di Savona.

Anche il 27enne, come altri, è un richiedente asilo politico, e si trova tra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Savona il 4 aprile, poiché indagato per reato di riciclaggio internazionale di denaro provento delle truffe nigeriane on-line, in particolare quelle “sentimentali” e “man in the middle”, sottoponendolo alla misura personale dell’obbligo di dimora nella provincia di Savona e all’obbligo di presentazione presso la Stazione Carabinieri competente per territorio.

All’atto del fermo sono state sequestrate alcune carte di credito che aveva con sé, due cellulari e documentazione finanziaria.

L’indagato odierno, il 3 maggio scorso, all’atto dell’esecuzione dell’operazione si era reso irreperibile dal suo domicilio nella Val Bormida.

Il fermato è stato pertanto messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.