Genova cronaca breve. Furti sulle auto e in negozio, lesioni, resistenza e violenze

Genova cronaca breve. Furti sulle auto e in negozio, lesioni, resistenza e violenze
Spread the love

Interventi della Polizia del capoluogo per bloccare malviventi esagitati

Rubano nelle auto in sosta e cercano di scappare in quad. Arrestati – Via Grossi, ore 2

La Polizia di Stato ha arrestato tre giovani, di cui due italiani di 18 e 19 anni e un tunisino di 19, tutti pregiudicati, per tentato furto aggravato in concorso e resistenza, denunciandoli altresì per ricettazione e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

L’intervento è stato richiesto da un cittadino svegliato nella notte dal rumore di vetri infranti. Affacciatosi alla finestra aveva visto due giovani che stavano cercando di forzare le portiere di alcune auto in sosta, mentre un terzo faceva da palo andando avanti e indietro per la via con un monopattino elettrico.

Il cittadino, senza mai perderli di vita, ha riferito alla sala operativa che i tre, dopo aver rovistato gli interni delle auto, stavano cercavano di mettere in moto un Quad. I poliziotti dell’Upg hanno raggiunto il luogo utilizzando tutte le cautele per non farsi sentire, riuscendo così a sorprendere i tre mentre cercavano di portare via il mezzo a spinta. Alla vista delle divise, hanno cercato di fuggire ma sono stati raggiunti e bloccati, nonostante la resistenza opposta.

A seguito di controllo sono stati trovati in possesso di un coltello, il mazzo di chiavi di un autocarro, un navigatore satellitare e due carica batteria da auto.

Saranno giudicati con rito direttissimo.

 

Via XX Settembre ora 18:20. – furto aggravato in via XX Settembre

I poliziotti del Commissariato Centro hanno denunciato per furto aggravato un cittadino del Camerun di 40 anni. L’uomo, oltrepassate le barriere di un negozio di via XX Settembre, è stato fermato per un controllo da un addetto alla vigilanza. All’interno della sua shopper c’era un cappotto con relativo scontrino di pagamento ma anche un profumo dal valore di 13 euro sprovvisto di scatola e scontrino.

Via Salucci, ore 7:40 – lesioni a sorella e cognato

I poliziotti del Commissariato Cornigliano hanno denunciato un 25enne peruviano per lesioni personali. L’uomo, ospite in casa della sorella, ha sfondato a calci la porta della sua camera da letto accusando lei il marito per l’ammanco di una banconota di €100. Dopo averli colpiti con calci e pugni si è allontanato fino all’arrivo della polizia. Pregiudicato per reati inerenti lo spaccio, il patrimonio e la persona e attualmente sottoposto alla libertà controllata è stato denunciato per lesioni personali.

Piazza Dante, ore 12.25 – resistenza e violenza

I poliziotti del Commissariato Pré hanno denunciato un calabrese 61enne pluripregiudicato per resistenza, violenza, oltraggio a Pubblico Ufficiale e danneggiamento.

L’uomo, recatosi al Sert di Piazza Dante per la sua terapia, è andato su tutte le furie iniziando a prendere a calci la porta d’ingresso poiché l’ambulatorio era chiuso. All’interno vi erano ancora degli operatori sanitari che gli avrebbero dato nonostante tutto la sua terapia ma considerata la sua aggressività hanno richiesto l’intervento della polizia.

Il 61enne, all’arrivo delle volanti, si stava allontanando ma ancora troppo infuriato ha iniziato ad inveire, colpire e minacciare gli operatori intervenuti. Con non poche difficoltà sono riusciti ad accompagnarlo in Questura nonostante gli atti di autolesionismo che il calabrese ha provato ad auto infliggersi.

Durante la sua permanenza negli uffici di polizia in uno scatto d’ira ha afferrato una sedia scaraventandola nel monitor di un computer.

Trovato in possesso di un cacciavite dalla punta piatta lungo 24 cm è stato denunciato anche per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *