Sassello celebra i suoi emigrati. Nel 2020 Argentina, 2021 Francia

Sassello celebra i suoi emigrati. Nel 2020 Argentina, 2021 Francia
Spread the love

Torna “Sulla rotta di Ulisse. Suoni, parole e riflessioni sull’emigrazione” 29 maggio – 13 giugno

Dopo il successo dello scorso anno torna “Sulla rotta di Ulisse” la manifestazione dedicata al tema dell’emigrazione italiana nel mondo.

Nel 2020 la meta era stata l’Argentina, quest’anno sarà la Francia, il Paese che ha accolto il maggior numero di emigranti italiani nella storia recente

Il Comune di Sassello, che ha affidato la direzione della manifestazione all’associazione Allegro con Moto, si avvale anche del sostegno e del patrocinio della Regione Liguria, dell’Ambasciata di Francia in Italia e dell’Institut Français.

La kermesse si aprirà sabato 29 maggio, alle ore 11, presso la Sala dei Combattenti, con l’apertura della mostra “Ciao Italia! Un secolo d’immigrazione italiana in Francia (1860-1960)”.

Nel pomeriggio, alle 17, ci sarà l’apertura, presso la sede della Croce Rossa, della mostra “Il muro invisibile. Ventimiglia 2015-2021” con le fotografie di Jacopo Gugliotta. Nell’ambito dell’inaugurazione ci sarà anche la presentazione, a cura di Francesco Scopelliti del centro sociale “La Talpa e l’Orologio”, del libro “Diario dei Balzi Rossi” di Guglielmo Mazzia.

Alle 20,30, presso il Teatro di Sassello, sarà la volta di “Paris-Piaf”. L’omaggio a Edith Piaf di due musicisti francesi Laurianne Langevin voce, e Cyrille Doublet pianoforte e arrangiamenti.

Per domenica 30 maggio ore 10 appuntamento al Museo Perrando con l’apertura della mostra documentaria “Sassellesi nel mondo. Francia”.

Nel pomeriggio alle 17 presso il Nuovo Polo Museale, la conferenza con immagini e proiezioni “Dall’epopea urbasca al Museo del bosco” a cura di Paolo Giardelli e Carlo Pesce.

Le iniziative proseguiranno nelle settimane successive: conferenza “Sulla rotta di San Bernardo” a cura di Carla Matteoni, Ivana Rossi, Valentina Rossi (sabato 5, ore 17, Nuovo Polo Museale). Alle 20,30 dalla Casa del Parco (entrata Deiva) sarà la volta del recital “Il mio amico Brassens. Storia di Georges Brassens, di un medico e di Fabrizio De André” con Elena Buttiero, Marta Delfino e Ferdinando Molteni.

L’ultimo weekend della “Sulla rotta di Ulisse” prevede alle 17 di sabato 12, presso il Nuovo Polo Museale, una conferenza musicale «”Con la Viola ën man…” Storie e vicende dei suonatori di ghironda girovaghi del XIX e il XX secolo tra Italia e Francia», relatore Francesco Giusta (esecuzioni musicali a cura dello stesso Francesco Giusta, ghironda e Elena Buttiero, spinetta).

La chiusura della manifestazione domenica 13 giugno ore 12 in piazza Barbieri presso Il Segnalibro, dove si svolgerà un aperitivo letterario e una Conversazione su Jean-Claude Izzo, Marsiglia e gli italiani di Francia con Ferdinando Molteni e Michele Gazzolo.

Iniziative ad ingresso libero, nel rispetto dei protocolli sanitari

La manifestazione si avvale di numerose e preziose collaborazioni: Croce Rossa Italiana Sassello, Cisei (Centro internazionale studi emigrazione italiana), Amici del Sassello, Il Segnalibro, Teatro di Sassello, Mozart Savona Aps, Istituto Comprensivo Sassello, La Sassellese, Panarello, Palazzo Salsole, Bar Gina, Trattoria Vittoria.

 

G. D.

Sassello. Settimana 3/11 ottobre “Sulla rotta di Ulisse”. Al Museo Perrando mostra sui sassellesi in Argentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *