Arrivano 90mila euro per le società liguri di calcio 2^ e 3^, a 5 e femminile

Arrivano 90mila euro per le società liguri di calcio 2^ e 3^, a 5 e femminile
Spread the love

Nuovo intervento della Lega Nazionale Dilettanti ligure in favore dell’attività di base per andare incontro all’emergenza Covid-19

Il consiglio, presieduto dal presidente Giulio Ivaldi, ha deliberato il raddoppio del contributo Covid-19 stabilito dalla Lega Nazionale Dilettanti impegnando così circa 90.000 euro a favore delle società di Seconda Categoria, Terza Categoria, Calcio a 5 e Femminile.

<<Si tratta di una somma importante – commenta Ivaldi -, accantonata dal Comitato qualche anno fa in un fondo di rischio costituito in previsioni di possibili situazioni negative purtroppo poi verificatesi con l’arrivo della pandemia.

Questo intervento, stanziato con riferimento proprio alle difficoltà organizzative ed economiche, andrà così a ridurre costi di iscrizione e partecipazione ai campionati 2021/2022, tornei per i quali stiamo, con piacere, registrando un incremento del numero di squadre partecipanti rispetto alla stagione 2020/2021>>.

La prossima settimana verranno ufficializzati organici e gironi

Il consiglio direttivo ha anche stabilito di prorogare a mercoledì 15 settembre il termine di iscrizione ai campionati al fine di agevolare tutte le attività burocratiche condotte dai dirigenti.

Sono attualmente 144 le società iscritte: 80 per la Seconda Categoria, 33 per la Terza Categoria, 23 per il Calcio a 5 e 8 per il Femminile.

<<Il Consiglio formula inoltre l’in bocca al lupo a tutte le squadre iscritte ai campionati di Eccellenza e Promozione che domenica inizieranno i campionati ufficiali – prosegue Ivaldi -. E’ un momento importante che attendevamo da tempo, già a partire da quando vivevamo le gravi difficoltà della pandemia.

Rivolgo un caldo appello a tutte le società affinché pongano sempre la salute dei nostri giovani atleti al primo posto, rispettando i protocolli emanati dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio e raccomando, nel contempo, la massima diffusione delle vaccinazioni al fine dell’ottenimento del green pass>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *