Festa dello Sport al Porto Antico con 30.000 persone

Festa dello Sport al Porto Antico con 30.000 persone
Spread the love

Scendere in campo tutti insieme, questa l’energia che ieri si è respirata alla 17° edizione

Se nel 2020 era stata realizzata con 12 eventi speciali a numero chiuso, causa covid, quella del 2021, seppur ancora ridotta negli spazi disponibili per rispettare le restrizioni, ha segnato il ritorno dello sport di tutti al Porto Antico di Genova.

Trentamila i presenti alla Festa durante la giornata di sabato, tra chi partecipava attivamente alle prove sportive gratuite, chi sosteneva i propri cari impegnati in esibizioni e tornei e chi aveva semplicemente voglia di un po’ di normalità con un evento all’aperto.

Un successo che non si è potuto bissare oggi causa allerta meteo arancione su Genova e parte della Liguria, che ha indotto l’organizzazione di Porto Antico e Stelle nello Sport a decidere per la chiusura anticipata della Festa, nonostante alcune aree di gioco abbiano proseguito l’attività con grandissima passione anche durante la piovosa mattinata.

Ma quello di sabato resterà nei ricordi come il giorno del ritorno dell’evento sportivo più partecipato della Liguria, quello nel quale i più piccoli sperimentano sport nuovi e magari inaspettati, quello nel quale gli adulti si mettono alla prova in una nuova lezione di danza o di fitness, quello nel quale si possono incontrare e, perché no, anche provare a sfidare alcuni grandi campioni, come Martina Batini (Gruppo Sportivo Carabinieri, medaglia di bronzo olimpica nella scherma), il campione paralimpico Gian Filippo Mirabile (5° in finale ai Giochi di Tokyo nel pararowing), il tecnico della spada azzurra Giacomo Falcini.

Grande successo quindi per tutte le attività sportive, dai campi di gioco degli sport di squadra come volley e basket, al tennis, il rugby per i più piccoli. Non è mancato il grande entusiasmo per le attività in acqua come vela e canottaggio, ma anche chi si è cimentato nella monoruota o chi ha scoperto la passione per le discipline acrobatiche e circensi.

Poi la Jet Ski Therapy del sette volte campione del mondo Fabio Incorvaia che, instancabile, da mattina a sera, ha regalato emozioni e tantissimi sorrisi sulla sua moto d’acqua a tantissimi ragazzi disabili, arrivati appositamente per partecipare a questa attività sostenuta da SportAbility con lo speciale centenario dell’Unione Italiana Ciechi.

Orgoglio ed emozione anche negli occhi dei 73 piccoli premiati al concorso scolastico “Il Bello dello Sport” che si sono distinti tra gli oltre 6400 elaborati esaminati dalla giuria e che sabato mattina hanno ricevuto il premio sul palco di Piazza delle Feste direttamente da campioni come Francesco Bocciardo (doppio oro alle Paralimpiadi di Tokyo) e Christian Puggioni (ex portiere della Sampdoria).

Una Festa che si era aperta, come per tradizione, con il 22° Galà delle Stelle in cui sono stati celebrati campioni di livello internazionale: da Serena Viviani (sci) a Domiziana Cavanna (sincro 25enne di Pietra Ligure – nella foto), da Alberto Razzetti (nuoto) a Pierre Bruno (rugby), passando per Davide Ballardini (Genoa) e Emil Audero (Sampdoria), Alessandro Sommariva (pilota delle Frecce Tricolori), Davide Re (atletica leggera), la Pro Recco Pallanuoto e la centenaria Iren Genova Quinto.

L’organizzazione ringrazia anche gli sponsor della 17^ edizione della Festa dello Sport per aver sposato con entusiasmo l’evento: Amiu, Bayer, Decathlon, Iren, Latte Tigullio, Synlab- Il Baluardo, Welcare.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *