Italia in finale, feste in piazza e a Savona son danni, le discoteche chiuse

Italia in finale, feste in piazza e a Savona son danni, le discoteche chiuse
Spread the love

Lo spettacolo offerto nelle piazze ieri sera era un insulto a chi da un anno e mezzo non lavora

L’Italia di Mancini, quella del calcio per intenderci, ha vinto contro la Spagna e ora è in finale in attesa di Inghilterra o Danimarca, bene, evviva, ma credo di essermi perso qualcosa: la pandemia da Covid, ad esempio.

Ovunque ci si girasse, ieri sera erano assembramenti, per lo più senza mascherine e il distanziamento solo nei decreti. Sì, finalmente, il virus che ci flagella da diciotto mesi è finito.

E le discoteche, che non lavorano da un anno e mezzo, chiuse!

Forse non è finito, forse ci sono ancora prescrizioni, e anche casi positivi, magari qualche variante del virus che in Inghilterra chiama a raccolta allo stadio di Wembley per una adunata di pellegrini pronti al contagio, e poi a flagellarsi.

Nel frattempo ieri sera finisce la vittoriosa partita e tutti a festeggiare in piazza, per le strade, nei locali, addirittura a Savona qualcuno se la prende con il Monumento dei Caduti.

<<Comprendo il desiderio di festeggiare la vittoria della nazionale italiana di calcio – commenta la sindaca di Savona Ilaria Caprioglio -, tuttavia ritengo inaccettabile la condotta contraria alle più basilari regole al fine del contenimento della diffusione del virus.

Ancora più grave la vandalizzazione di un’area pubblica per un danno pari a circa 10.000 euro che ha interessato il verde, l’impianto di irrigazione e il basamento del treppiede, con l’aggravante che si tratta di una zona verde antistante al Monumento a tutti i Caduti delle guerre – conclude Caprioglio -: un gesto deplorevole e irrispettoso>>.

E le discoteche, che non lavorano da un anno e mezzo, chiuse!

Tranquilla sindaca, in un paese normale ci sarebbero telecamere ovunque e i vandali pagherebbero ogni danno e magari anche qualche giorno di galera.

W l’Italia, e se vinceremo l’Europeo, il contribuente onesto pagherà i danni ma il Covid sarà scacciato del tutto.

Nel frattempo le discoteche, che non lavorano da un anno e mezzo, sempre chiuse!

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *