Emergenza coronavirus Polizia e Carabinieri, controlli anti contagio e delinquenza comune

Emergenza coronavirus Polizia e Carabinieri, controlli anti contagio e delinquenza comune
Spread the love

Emergenza coronavirus Polizia e Carabinieri, controlli anti contagio e delinquenza comune

Polizia di Imperia denuncia due ragazzi per spaccio e porto abusivo d’armi, mentre i Carabinieri di Tortona denunciano un tunisino per furto e violenza

Polizia Imperia Nei giorni scorsi, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico durante i quotidiani servizi di controllo del territorio, notavano due ragazzi, entrambi classe 1999, residenti a Imperia che, fin da subito, mostravano un evidente stato di nervosismo alla vista dei poliziotti in divisa.

La ragione di tale atteggiamento veniva rivelata poco dopo. I due, infatti, all’incalzare delle domande dei poliziotti, consegnavano loro degli involucri di sostanza stupefacente che nascondevano all’interno dei pantaloni oltre un coltello con lama a scomparsa.

Considerate le circostanze, gli operatori estendevano il controllo presso le loro abitazioni ove rinvenivano a casa di uno dei due, 6 grinder per il taglio dello stupefacente, un bilancino di precisione, un coltello a serramanico, un’arma a rotazione con cinque lame acuminate e un tirapugni in metallo.

A casa dell’altro ragazzo, invece, oltre due bilancini, i poliziotti rinvenivano 90 grammi di marijuana.

Alla luce di quanto sopra, i due venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria per detenzione di sostanza stupefacente e porto abusivo d’armi.

 

Carabinieri di Tortona In questo periodo emergenziale, i Carabinieri hanno implementato la proiezione esterna di pattuglie, sia per verificare il rispetto delle misure di contenimento del fenomeno epidemiologico Covid19, sia per assicurare i consueti servizi di controllo del territorio e anti-sciacallaggio (nella foto).

Nel pomeriggio di ieri, i militari di Tortona impegnati nel servizio coordinato hanno raccolto l’allarme lanciato da diversi increduli passeggeri che, in attesa del treno, stavano assistendo a una scena surreale.

Una persona, travisata da un passamontagna e munito di una grossa chiave inglese, incurante della presenza di più persone, ha incominciato a colpire con violenza uno dei distributori automatici di bevande, asportando dalla cassettiera le monete custodite, dandosi poi alla fuga lungo i binari.

La zona è stata in breve circondata da quattro pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile della Stazione di Tortona e da personale in borghese del Nucleo Operativo, che hanno scovato il fuggitivo poco distante dal luogo del furto, nascosto in una casa abbandonata. Aveva ancora con sé il passamontagna, gli attrezzi da scasso e tutte le monete asportate, per una somma di 60 euro circa. Il danno causato al titolare dei distributori di bevande ammonta invece a 1.700 euro.

L’autore del furto, un 28enne tunisino con diversi precedenti di polizia, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria. Dovrà rispondere di furto aggravato dall’avere usato violenza su cose esposte alla pubblica fede, dall’avere agito travisato e dall’avere portato in pubblico oggetti atti a offendere.

Al tunisino è stata inoltre contestata la sanzione amministrativa per avere effettuato spostamenti all’interno del Comune senza giustificato motivo.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.